Applicazioni

Whatsapp sarà vietato ai minori di 16 anni

Secondo quanto riportato sul web da alcune indiscrezioni da WABetaInfo, ci sarebbero a breve dei cambiamenti nel regolamento della piattaforma di messaggistica più utilizzata al mondo, Whatsapp.

Fino ad oggi infatti il servizio è vietato per legge ai minori di 13 anni e la soglia potrebbe presto diventare i 16 anni di età. Questo sarebbe stato stabilito dal Regolamento Europeo per la protezione dei dati personali, che andrebbe in contrasto con il regolamento americano che prevede i 20 anni di età.

Ecco il messaggio riportato sulla rete, che non lascia dubbi: “Al fine di rispettare i nuovi Termini del servizio di WhatsApp (disponibili in futuro, ***forse***non più tardi del 25 maggio), WhatsApp ti richiede di avere almeno 16 anni per usare il servizio (attualmente l’età minima è di 13 anni).”

Sappiamo bene infatti che attualmente anche i più piccoli (alcune volte si parla proprio di bambini) fanno un uso smodato degli smartphone quando la scelta migliore sarebbe quella di tutelare e proteggere i loro dati personali fino alla soglia di un’età adeguata.

La realtà quasi senza alcun dubbio sarà però quella che, anche se sarà affermata questa legge, i minori di 16 anni continueranno a fare uso dell’applicazione perché effettivamente Whatsapp non prevede alcun controllo ma soltanto l’utilizzo di una SIM card. In ogni caso vi aggiorneremo se ci saranno notizie ufficiali da parte degli sviluppatori.


Fai click per commentare
Vai su