Applicazioni

Whatsapp introduce i pagamenti tra utenti, per ora solo in India

Whatsapp, ormai società leader nel campo della messaggistica istantanea, di proprietà del ventinovenne Mark Zuckerberg, continua ad innovarsi: nella versione beta dell’applicazione è ora possibile, attualmente solo in India, effettuare pagamenti tra privati tramite la funzione Whatsapp Payments.

La modalità di pagamento comparirà tra il menu delle impostazioni di Whatsapp, insieme alle funzionalità che tutti conosciamo (invia una foto/video, condividi la posizione, invia un contatto o documento). Sarà necessario prima di tutto verificare il numero di telefono tramite SMS e successivamente scegliere una banca tra quelle disponibili.

Il team era già al lavoro su questa funzionalità già da quasi un anno, e aveva ricevuto nello scorso luglio l’approvazione da parte del governo indiano per inserire i pagamenti tra utenti integrando UPI (Unified Payments Interface) e contando sul supporto di numerose banche indiane, tra cui State Bank of India, ICICI Bank, HDFC Bank e Axis Banca.

Che l’India sia stato il primo Paese a poter usufruire di questa nuovissima funzionalità di Whatsapp forse non è un caso stando ai numeri esorbitanti di utenti che utilizzano l’applicazione di messaggistica: si contano, infatti, 200 milioni di indiani attivi ogni giorno. Non ci sono notizie che riguardano l’arrivo (se avverrà) di questa funzionalità in Italia, anche considerando il fatto che è tuttora in fase di beta, ma continuate a seguirci per rimanere sempre aggiornati!

Fai click per commentare
Vai su