Vodafone annuncia aumenti tariffari per alcuni clienti di telefonia fissa

Vodafone Italia ha comunicato un’importante novità tariffaria che interesserà una selezione di clienti che utilizzano servizi di telefonia vocale fissa tramite la rete radiomobile.

A partire dal 2 maggio 2024, questi utenti vedranno un incremento di 2,99 euro sul costo mensile del loro abbonamento. La variazione tariffaria influenzerà principalmente coloro che sono sottoscritti a piani che includono esclusivamente il servizio telefonico, come il noto pacchetto Tutto Facile Fisso, sebbene l’elenco completo delle offerte interessate non sia stato specificato.

L’aggiornamento tariffario segue un precedente aumento annunciato nel marzo 2023, dimostrando una continuità nella strategia di rimodulazione dei prezzi da parte dell’operatore.

Vodafone assicura che tutti i clienti coinvolti riceveranno una notifica dettagliata attraverso la fatturazione, che includerà tutte le informazioni necessarie e la possibilità di esercitare il diritto di recesso, come garantito dal Codice delle Comunicazioni Elettroniche.

La procedura per il recesso, consentita entro 60 giorni dalla notifica dell’aumento, può essere effettuata attraverso diverse modalità.

E’ possibile inviare una Posta Elettronica Certificata (PEC) all’indirizzo servizioclienti@vodafone.pec.it, spedire una raccomandata A/R a Servizio Clienti Vodafone, casella postale 190 – 10015 Ivrea (TO), contattare direttamente il Servizio Clienti Vodafone, oppure inviare un modulo dedicato disponibile sia nei negozi che sul sito ufficiale di Vodafone.

La comunicazione in fattura indicherà anche la scadenza entro cui è possibile recedere dal contratto senza incorrere in penali o costi di disattivazione.

In caso di rateizzazione di un dispositivo o dei costi di attivazione inclusi nell’offerta, Vodafone offre la flessibilità di continuare il pagamento delle rate residue o di saldare l’importo residuo in un’unica soluzione. Importante sottolineare che, per i clienti che hanno optato per un finanziamento tramite terzi, il piano di rimborso non subirà variazioni in caso di recesso.

Torna in alto