Twitter disattiva l’API gratuita lasciando perplessi gli sviluppatori

Twitter ha chiuso la sua API gratuita, utilizzata dai sviluppatori per integrare i loro servizi nella piattaforma e facilitare la condivisione di informazioni. All’inizio di quest’anno, Twitter, guidata dal miliardario Elon Musk, ha annunciato dei cambiamenti in arrivo per le sue API, e ora l’opzione gratuita è stata eliminata.

Secondo quanto riportato da Engadget, molti servizi, come Jetpack Social per l’integrazione di Twitter sui siti WordPress, e app per la gestione dei contenuti come Flipboard e Echobox, non funzionano correttamente. Poiché l’API è stata chiusa, le app non sono più in grado di connettersi a Twitter come prima.

Twitter ha precedentemente annunciato una nuova API gratuita, ma l’utilizzo è stato limitato rispetto al passato. È necessario invece pagare per sfruttare appieno le API di connessione.

All’inizio dell’anno, Twitter ha chiuso improvvisamente l’API utilizzata dalle app di terze parti, lasciando gli sviluppatori senza soluzioni alternative. Anche questa volta, i cambiamenti apportati hanno causato confusione e scompiglio.

I cambiamenti nelle API sono collegati alle politiche per gli sviluppatori di Twitter aggiornate. In base a queste nuove politiche, le app di terze parti sono completamente proibite dall’utilizzare il servizio.

Torna in alto