Trapelano AirPods Pro 2: grandi novità interne e un case con porta USB-C

Se i rapporti provenienti da varie fonti affidabili si avvereranno, gli AirPods Pro 2 sono uno dei prodotti che Apple presenterà durante la seconda metà dell’anno. Nonostante negli ultimi mesi si siano sentiti rumor di ogni genere a riguardo, oggi 52Audio condivide le nuove immagini delle cuffie. Dopo aver analizzato la perdita, ci sono buone e cattive notizie.

La cattiva notizia è che il design delle AirPods Pro 2, secondo queste immagini e seguendo la linea di altri leak recenti, non cambia rispetto al modello attuale. Alcuni rapporti avevano anticipato che Apple avrebbe cambiato sostanzialmente il design per differenziarli dagli AirPod standard, che nella loro terza generazione abbracciavano elementi che erano presenti solo nella variante Pro.

Tra queste presunte modifiche, la più evidente è stata la riduzione delle dimensioni del “bastone”, ma nelle immagini fornite da 52Audio non ci sono differenze al riguardo. Ricordiamoci, sì, che siamo di fronte a una falla e come tale va presa; con un pizzico di sale fino a quando non sarà ufficiale.

Ora, dentro ci sarebbero delle novità. Secondo i suddetti media, Apple introdurrà importanti miglioramenti nel chip H1. Avrebbe prestazioni e consumo di energia più elevati grazie a un processo di produzione in miglioramento. Queste caratteristiche gli consentiranno di offrire una cancellazione attiva del rumore “autoadattativa” e migliori prestazioni “Trova il mio” per individuarle.

La fonte afferma che la qualità del suono sarà molto simile a quella degli AirPods 3, ma l’aumento della cancellazione del rumore farà la differenza.

Allo stesso modo, AirPods Pro 2 avrebbe il rilevamento della frequenza cardiaca, poiché sarà in grado di misurare e analizzare i dati generati dall’orecchio interno. Le fonti consultate da 52Audio ritengono che le cuffie potrebbero misurare anche la temperatura, anche se non osano garantirla.

Custodia con porta USB-C, microfono e altoparlanti

La custodia di ricarica non è da meno. Infatti, è in questo accessorio che apprezziamo un buon numero di novità. Il più visibile, senza dubbio, è l’addio alla porta Lightning a favore dell’USB-C. Sul lato destro ci sono alcune aperture, presumibilmente per fare spazio ai microfoni che aiuteranno gli AirPods Pro 2 a migliorare la modalità suono ambientale.

Dal canto suo, nella parte inferiore vediamo delle aperture per gli altoparlanti, che serviranno per emettere suoni che supportano la funzione “Trova” – come gli AirTag -.

Il problema della porta USB-C differisce da un rapporto di Ming-Chi Kuo, che ha annunciato a maggio che il case AirPods Pro manterrebbe Lightning per almeno un’altra generazione. Cioè, AirPods Pro 2 sarebbe l’ultimo a trasportare detto connettore. Inoltre, l’analista ha affermato che Apple prevede di produrre le cuffie in Vietnam per alleggerire l’onere della produzione in Cina.

È molto probabile, ma non certo, che Apple presenterà gli AirPods Pro 2 durante il suo consueto evento di settembre, in cui incontreremo anche l’iPhone 14.