Curiosità

Turing Phone Cadenza: 12 GB di Ram, doppio SnapDragon 830 e 1 TB di memoria

Turing Phone torna a far parlare di sé con un progetto di difficile realizzazione. Lo smartphone in questione potrebbe diventare un punto di riferimento per molti pc portatili, non telefoni (se uscirà davvero), viste le sue assurde caratteristiche.

Turing Phone Cadenza: un dispositivo così perfetto non esiste

L’azienda è conosciuta per aver prima promosso il proprio smartphone per poi lasciare a bocca asciutta tutti gli acquirenti che lo avevano prenotato, nella seconda metà del 2016. Torna nuovamente sotto i riflettori con un device “utopistico”. In tutta sincerità, un telefono con queste specifiche hardware, capaci di far impallidire molti laptop, non potrà mai vedere la luce prima della fine di quest’anno come dichiarato. Nella speranza che queste convinzioni si rivelino sorprendentemente errate, vi riferiamo le presunte caratteristiche.

Cadenza sarà mosso da ben due SnapDragon 830, due banchi da 6 GB di RAM (uno per processore), 512 GB di memoria espandibili tramite due slot fino ad 1 TB. Tutta questa tecnologia a servizio dell’innovativo Swordfish OS, basato sull’apprendimento neurale, capace di imparare in maniera autonoma. La scocca è costituita da grafene. Presenti 4 Slot per NanoSim, doppia fotocamera frontale da 20 MP e quadrupla da 60 MP sul lato posteriore. L’alimentazione è affidata a più celle che raggiungono complessivamente i 100 Wh, abbastanza da consentire l’uso continuo per vari giorni del display da 5.8″ 2k.

Non vi è ancora nessuna conferma ufficiale ne dato concreto a testimoniare questo dispositivo rivoluzionario. Marketing spregiudicato o pazzia sono le possibili motivazioni che hanno spinto la società a presentare in questo modo Turing Phone Cadenza. Molto, molto probabilmente si tratta solo di fumo e niente arrosto. Nel caso in cui venga realmente prodotto, potremmo anche mettere da parte qualsiasi altro terminale e preparare il portafogli.

Fai click per commentare
Vai su