Curiosità

Olanda, arrivano i semafori a terra per i pedoni distratti dallo smartphone

Al giorno d’oggi smartphone e altri dispositivi mobili ricoprono un ruolo sempre più importante nella vita quotidiana di tutti noi. Negli ultimi anni il numero di utilizzatori è cresciuto notevolmente, quasi in maniera esponenziale. D’altronde parliamo di prodotti molto utili e in grado di semplificare la vita di chi li usa.

Come per ogni azione, bisogna però ricordare di non superare i limiti o addirittura abusarne perchè il tutto potrebbe rivelarsi decisamene pericoloso. Se non ci si modera nell’utilizzo di smartphone e tablet si rischia di incorrere in dipendenze, curabili poi dai medici e, in alcuni casi, di impegnativa guarigione.

Per esempio in questi anni è stata notata una minore affluenza di ragazzini nei parchi. Preferiscono giocare al computer o alle consolle piuttosto che tirare due calci al pallone. Altro dato abbastanza allarmante è il fatto che su un campione di 900 adolescenti, uno su cinque si sveglia di notte per utilizzare il proprio dispositivo mobile.

A quanto pare poi, molti pedoni non tolgono lo sguardo dal proprio smartphone nemmeno per controllare il semaforo e attraversare la strada. Quindi per risolvere il problema la città olandese di Bodegraven ha installato dei nuovi segnalatori stradali di tipo orizzontale, per terra.

I Lichtlijn sono delle strisce luminose, di colore rosso o verde, proiettate direttamente sul marciapiede. In questo modo i pedoni più sbadati potranno vedere se attraversare o fermarsi senza dover necessariamente alzare lo sguardo dal proprio smartphone.

Secondo me è una valida soluzione per risolvere, in parte, questo problema. Tutto ciò che serve a salvare vite umane è sempre positivo. Però è proprio necessario avere una dipendenza tale da ignorare addirittura la segnaletica stradale? Voi cosa ne pensate? Fatecelo sapere nei commenti!

Fai click per commentare
Vai su