Selvaggia Lucarelli vs Barbara D’Urso: “Scollature e scenette anche in tempi di Coronavirus”

L’opinionista Selvaggia Lucarelli, che più volte ha detto dure parole contro Barbara D’Urso, non abbassa la guardia ma continua a inveire contro la nota presentatrice mettendo in evidenza come, in tempi critici come questi, la sua TV sia dannosa.

La donna ha infatti scritto sul suo blog:

“Le consentono da anni di colonizzare mezzo palinsesto Mediaset con una tv che va ben oltre il trash. Con una tv che non è brutta, è sbagliata. Un po’ come i suoi vestiti. Che non sono mai solo brutti, ma sono anche sempre profondamente sbagliati. Perché inadatti al contesto, all’anagrafe, perfino al periodo storico in cui viviamo.

Direte: chi se ne frega se si veste da cowgirl nel 2020 magari sperando di prendere al lazo due punti più di share. Ma è nella sua pagina Instagram che rivela la massima espressione del problema: selfie compulsivi, faccette, abiti minimal e scollature anche mentre il mondo viene investito da un’epidemia mortale, scenette in cui si mette a letto truccata con orsacchiotti di peluche, balletti con ragazzini di 18 anni e quell’UNICO follow a Oprah. Ma qualcuno spieghi alla D’Urso che non basta dare il proprio nome a un programma per diventare Oprah.”

D’altronde non è l’unica a pensare che la TV di Barbara D’Urso sia soltanto “spazzatura”: è stata organizzata una petizione per chiudere i suoi programmi che ha avuto subito il boom di adesioni. Al momento la raccolta supera le 400mila firme.

E per quanto riguarda i suoi colleghi facenti parte del mondo dello spettacolo, Selvaggia Lucarelli è solo una voce del coro contro la D’Urso. Anche Paolo Bonolis, commentando la scena in cui Barbara e Salvini recitano una preghiera in diretta, si è lasciato andare a espressioni sarcastiche sulla conduttrice.