Scuola: a settembre in classe senza distanziamento di un metro?

scuola

A settembre gli alunni italiani potrebbero tornare in classe senza dover mantenere il distanziamento sociale di un metro.

Il Comitato tecnico-scientifico ha infatti proposto una deroga alla regola di distanziamento tra gli studenti.

A settembre si potrà tornare a scuola anche senza rispettare le distanze sociali

Il Comitato tecnico-scientifico ha proposto alla ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina, una soluzione che potrebbe derogare la regola del distanziamento all’interno delle aule scolastiche.

Secondo il Comitato, gli studenti italiani a settembre potranno sedere tra i banchi di scuola uno accanto all’altro, purché venga sempre indossata, anche durante le lezioni, la mascherina chirurgica, la quale diventerà uno “strumento precauzionale cardine” che dovrà essere utilizzato da tutti, anche dal personale scolastico.

Con tale soluzione si cerca di scongiurare definitivamente il rischio di una mancata ripartenza della scuola italiana a settembre. Tutt’oggi, infatti, sussiste ancora il problema degli spazi, in quanto non tutte le aule possono garantire il rispetto di un metro di distanza tra gli alunni e i banchi monoposto rischiano di non arrivare in tempo.

Il Comitato invita anche tutti gli studenti a scaricare l’app Immuni, consigliandone “l’adozione da parte di tutti gli studenti ultraquattordicenni, di tutto il personale scolastico docente e non docente, di tutti i genitori degli alunni”.