Come scaricare Windows 10 gratis e legalmente

scaricare windows 10 gratis

Vorresti installare Windows 10 sul tuo computer ma non sai in che modo effettuare il download gratis del sistema operativo?

Niente paura, in questa guida ti mostreremo come aggiornare gratuitamente il tuo PC, in totale sicurezza e senza cadere nell’illegalità.

È possibile infatti scaricare Windows 10 senza pagare alcuna cifra e in modo 100% legale. Non dovrai quindi effettuare alcun tipo di procedura complicata, né scaricare software pirata o installare strane patch.

Tutto quello che dovrai fare sarà eseguire alcune operazioni che ti mostreremo qui di seguito.

Download Windows 10 gratis: come farlo legalmente

È possibile ottenere gratuitamente una copia di Windows 10 tramite due metodi. Il primo consiste nello scaricare direttamente il file .ISO del sistema operativo, mentre il secondo consiste nell’effettuare l’aggiornamento gratuito previsto per i clienti che usano tecnologie assistive. In questa guida noi di PhoneToday te li mostreremo entrambi.

Requisiti Minimi

Prima di scoprire come scaricare legalmente Windows 10, ti consigliamo di dare uno sguardo ai requisiti minimi richiesti per l’installazione del sistema operativo:

  • Almeno 2 GB di RAM;
  • 20 GB di spazio libero sul disco;
  • Processore da almeno 1 GHz dotato di supporto a PAE, NX ed SSE2;
  • Scheda grafica dotata del supporto a Microsoft DirectX 9 e driver WDDM.

Se il PC che desideri aggiornare possiede tutti i suddetti requisiti hardware, allora potrai procedere tranquillamente con il download e l’installazione del sistema operativo Microsoft.

Scaricare Windows 10 in formato .ISO

Scaricando il file .ISO di Windows 10 potrai effettuare un’installazione pulita del sistema operativo tramite la creazione di un supporto d’installazione.

Potrai scaricare il file .ISO di Windows 10 direttamente dalla pagina dedicata del sito ufficiale Microsoft, accessibile a questo indirizzo. Se accedi al sito da un dispositivo Windows, potrai scaricare un tool chiamato Media Creation Tool che permette, tramite una procedura guidata, di creare facilmente un supporto di installazione di Windows 10.

Se invece ti colleghi alla pagina da un dispositivo dotato di un sistema operativo diverso da quello Microsoft, ti sarà permesso scaricare il file .ISO di Windows 10, ma non il tool.

Creare un supporto d’installazione di Windows 10 con il Media Creation Tool

Con il Media Creation Tool messo a disposizione direttamente da Microsoft, creare un supporto d’installazione di Windows 10 è un gioco da ragazzi. Ecco come fare:

  1. Scarica e avvia l’eseguibile del tool sul tuo computer;
  2. Dopo aver accettato le condizioni di licenza, ti verrà chiesto se aggiornare il tuo PC o creare un supporto di installazione. Per creare un file .ISO del sistema operativo dovrai selezionare quest’ultima opzione;
  3. Seleziona la lingua, l’edizione e l’architettura del computer su cui dovrà essere installato il sistema operativo (32 o 64 bit);
  4. Scegli se salvare il file .ISO di Windows 10 su una pendrive o sul tuo computer. Ricorda che scegliendo la prima opzione dovrai necessariamente utilizzare una penna USB con almeno 8 GB di spazio disponibile e che la procedura comporta la formattazione del dispositivo, con la conseguente perdita di tutti i file che erano precedentemente memorizzati;
  5. Al termine dell’operazione, fai click sul tasto “Fine” ed il supporto sarà pronto per l’utilizzo.

Volendo, potrai in alternativa masterizzare il file .ISO con un qualsiasi programma di masterizzazione che supporti i dischi di immagine, come ad esempio ImgBurn.

Creare un supporto d’installazione di Windows 10 da Mac

Se possiedi un Mac, purtroppo, non potrai fare affidamento al tool offerto da Microsoft. Potrai però scaricare ugualmente il file .ISO di Windows 10 e creare un supporto d’installazione con una pendrive. Ecco come:

  1. Dopo aver scaricato il file .ISO dal sito Microsoft, collega una penna USB che abbia almeno 8GB di spazio libero di archiviazione al tuo Mac;
  2. Avvia l’applicazione Terminale;
  3. Digita il comando diskutil list per far apparire a schermo una lista di tutti i dispositivi collegati al tuo Mac. Cerca la pendrive che desideri utilizzare per creare il supporto d’installazione di Windows 10 e segnati il nome che gli è stato assegnato (disk1, disk2 etc.). Potrai facilmente individuare la penna USB dalla sua capienza;
  4. Digita il seguente nuovo comando nel terminale: diskutil eraseDisk ExFat “WINDOWS10” MBR (inserisci qui il nome del disco)
  5. Dopo aver digitato il comando, premi invio per avviare la formattazione della pendrive. Al termine della procedura il sistema assegnerà all’unità USB il nome WINDOWS10;
  6. A questo punto fai doppio clic sul file .ISO di Windows 10. Esso verrà montato sulla Scrivania con il nome di CCCOMA_X64FRE_IT-IT_DV9;
  7. Sempre dal Terminale, digita il seguente comando: cp -rp /Volumes/CCCOMA_X64FRE_IT-IT_DV9/* /Volumes/WINDOWS10 (se il nome del disco montato di Windows differisce da quello indicato in precedenza, assicurati di sostituirlo nel comando);
  8. Verrà avviata la procedura di trasferimento del file .ISO sulla penna USB. In alcuni casi potrebbe volerci un po’ di tempo. Se ti sembra che il tuo Mac si sia bloccato non preoccuparti e attendi il termine dell’operazione.

Creare un supporto d’installazione di Windows 10 da Linux

Se possiedi un Computer con un sistema operativo Linux potrai fare affidamento al programma WoeUSB che permette di creare una pendrive USB di Windows 10.

Installazione e configurazione di Windows 10

Bene, ora che hai creato il tuo supporto d’installazione, non dovrai far altro che inserirlo nel computer su cui desideri installare Windows 10 e seguire la procedura guidata.

Dopo l’installazione dovrai configurare il computer regolando le varie impostazioni di Windows 10. Se preferisci, puoi anche velocizzare il tutto selezionando l’opzione “Usa impostazioni rapide” per utilizzare le impostazioni predefinite.

Al termine della procedura potrai finalmente utilizzare Windows 10! Ricorda però che se non possiedi un codice di attivazione, la versione che avrai appena installato sul tuo computer non sarà completa e non potrai usufruire di alcune funzionalità utili come il dark mode, Windows Defender, Windows Hello e il “Focus Assist“, cioè l’assistente notifiche.

Proprio per questo motivo ti consigliamo di attivare la versione completa di Windows 10. In questa guida mostriamo come farlo (anche gratuitamente).

Aggiornamento gratuito a Windows 10 per gli utenti che usano tecnologie assistive

Se possiedi un computer con Window 7 o Windows 8 e utilizzi tecnologia assistive, allora vuol dire che hai diritto ad ottenere gratuitamente una versione completa di Windows 10, anche se non si è in possesso del Product Key.

Potrai effettuare l’aggiornamento gratuito collegandoti alla pagina Web dedicata e cliccando sul bottone “Aggiorna ora“. Anche in questo caso verrà scaricato sul tuo computer un tool che ti guiderà passo passo durante l’installazione.