Rumor – Annuncio del visore autonomo Deckard VR di Valve in arrivo

La realtà virtuale è una parte importante dei piani futuri di Valve. Hanno già Steam VR in cui puoi collegare diversi visori VR per provare diversi prodotti di intrattenimento VR disponibili su Steam. L’anno scorso, una voce (di youtuber Purtroppo è Bradley) ha iniziato a far circolare che il gigante dei giochi Valve sta lavorando a un headset standalone con nome in codice “Deckard”. La voce è stata confermata anche da Ars Tecnica in seguito le cui fonti hanno detto che Valve sta effettivamente lavorando su Standalone VR Headset.

Ora è stato caricato un nuovo video dello Youtuber Bradley che discute di ulteriori suggerimenti sul presunto headset di Valve. In realtà, un nuovo aggiornamento beta di Steam VR è andato in diretta la scorsa notte ed è stato in grado di estrarre i dati rivelando nuovi indizi sul visore VR.

Nel codice sorgente, è stato in grado di trovare un comando “deckard_devtools” che suggerisce che l’auricolare è pronto per la funzionalità Dev Tools ed è in fase di sviluppo. È stato anche in grado di trovare alcuni suggerimenti sul progetto del sistema operativo che Deckard potrebbe utilizzare e apparentemente assomiglia molto a Steam Deck. L’auricolare sarebbe apparentemente in grado di connettersi con il nostro PC tramite Wifi. Ci sono altre curiosità nel video e se sei interessato, dovresti assolutamente guardarlo.

Inoltre, sul suo handle di Twitter, ha anche condiviso alcune immagini di brevetto che mostrano il disegno di un visore VR. Quei disegni potrebbero benissimo essere di Deckard.

Bradley ha anche dedotto che, poiché tutti questi suggerimenti indicano che il prodotto è in fase di sviluppo, potremmo sentire presto un annuncio per Deckard Headset di Valve. È interessante notare che Valve ha uno Steam VR Fest in programma il prossimo mese dal 18 al 25 luglio. Potrebbe essere una buona piattaforma per annunciare il Deckard Headset? Bene, dovremo aspettare e vedere. Che lo annuncino o meno, Project Deckard ha entusiasmato molti fan della realtà virtuale e vogliono saperne di più il prima possibile. Speriamo che sia prima che dopo.

Torna in alto