Recensioni

YI Gimbal per smartphone: la nostra recensione

Da qualche settimana a questa parte, sul mercato dei dispositivi mobili è acquistabile un nuovo gadget che, siamo sicuri, non farebbe alcuna fatica a trovare spazio nello zaino tecnologico di ognuno di noi. Stiamo parlando di uno dei migliori gimbal sotto i 150€, più precisamente dello stabilizzatore a 3 assi per smartphone, tra cui iPhone e Samsung Galaxy, realizzato da YI Technology, società che molti di voi conosceranno per aver prodotto diversi device in collaborazione con Xiaomi.

Protagonista della recensione odierna è proprio lui, l’YI Gimbal, che ci ha sorpreso positivamente per molti aspetti. Come ben saprete la gran parte degli smartphone più recenti dispongono di una fotocamera stabilizzata, ma questo non basta. Infatti ogni volta che si esegue una ripresa in movimento è facile notare alcuni fastidiosi, e bruttissimi, tremolii dovuti appunto al nostro spostamento. Lo stabilizzatore di YI Technology promette di risolvere proprio questo problema e, senza girarci attorno, vi sveliamo che lo fa in maniera egregia.

Confezione – Voto 8,5

Iniziamo subito col dire che il packaging di vendita è curato nei minimi dettagli. La confezione è realizzata in cartone ed esternamente presenta l’immagine del prodotto che troveremo all’interno, gelosamente custodito da uno strato di gomma piuma che ha il compito di proteggere l’YI Gimbal da eventuali danni accidentali.

Nella scatola ci sono anche un cavo di ricarica e il libretto delle istruzioni, utile per il primo avvio e per conoscere tutte le funzionalità offerte dallo stabilizzatore a 3 assi della società cinese. Peccato però non figuri una custodia protettiva per portare il dispositivo sempre con sé. Nulla di tragico comunque, perché l’accessorio è acquistabile su piattaforme come Amazon (custodia 1, custodia 2).

Design e materiali – Voto 9

Per quanto riguarda questa tipologia di dispositivo, non si è mai certi dell’effettiva qualità costruttiva. Spesso, infatti, i produttori cercano di mantenere un peso contenuto a discapito dei materiali usati che, a volte, risultano essere di qualità discutibile. Per fortuna non è il caso di YI Technology e del suo gimbal per smartphone.

La plastica con cui è costruito è robusta e fornisce un senso di estrema durabilità. Tutto ciò si traduce in un peso di soli 420 grammi e in tasti facili da raggiungere e sempre pronti al momento giusto. Stessa considerazione vale per la testa del prodotto, in cui il supporto è in grado di ospitare iPhone e smartphone Android con una larghezza compresa tra i 54 e 86 mm.

Alla base del manico abbiamo una filettatura da 1/4”, così da utilizzare lo stabilizzatore a 3 assi di YI Technology in accoppiata con cavalletti e treppiedi, mentre sul fianco trova spazio una porta micro USB, utile per ricaricare il gimbal.

Funzioni e App – Voto 7

Come accennato a inizio recensione l’YI Gimbal funziona davvero bene. Joystick e tasto Modalità consentono allo stabilizzatore di registrare video, (quasi) azzerando qualsiasi tremolio causato dai movimenti, anche quelli più forzati, della mano. Inoltre, nonostante sia disponibile una apposita applicazione, il gadget è utilizzabile anche senza di essa. Le modalità presenti sono tre, ovvero:

  • Pan Mode (luce verde): il prodotto blocca l’asse verticale e nel mentre segue gli spostamenti laterali. In questo caso usando il pad è possibile inclinare lo smartphone verso l’alto e verso il basso;
  • Lock Mode (luce rossa): lo stabilizzatore rimane fisso su un punto bloccando sia l’asse verticale sia quello orizzontale. Il joystick consente comunque di muovere il “braccio” in qualsiasi direzione;
  • Pan and Tilt Mode (luce blu): il gimbal ammorbidisce qualsiasi movimento eseguito su tutti gli assi e lo stick permette di ruotare il telefono in senso orario e antiorario. E’ sicuramente la modalità indicata per i blogger e gli utenti che desiderano utilizzare il prodotto in movimento, magari durante una camminata.

Nonostante non sia indispensabile, l’app è consigliata per chi ha intenzione di sfruttare appieno questo oggetto. Prende il nome di YI Gimbal ed è compatibile sia con iOS sia con Android. Inoltre consente di accedere alla modalità Tracciamento Intelligente per seguire il soggetto scelto e a quella Panorama, così da effettuare uno scatto panoramico grandangolare.

Peccato che per il momento il software sia ancora leggermente instabile. Nel nostro caso abbiamo avuto modo di provare l’applicazione sia con Android (con un Nexus 5) sia con iOS (con un iPhone 5s). In entrambi i casi l’applicazione si è comportata a dovere, siamo riusciti ad utilizzare ogni funzione disponibile. Ogni tanto però abbiamo riscontrato delle disconnessioni tra l’app e lo stabilizzatore a 3 assi per smartphone.

Autonomia – Voto 7,5

La batteria integrata è in linea con tutti i migliori gimbal attualmente disponibili in commercio. Parliamo infatti di una batteria che consente di utilizzare il prodotto per circa 6 ore con un solo ciclo di ricarica. Per quanto riguarda l’autonomia residua vi consigliamo di non arrivare mai “a fine corsa” perché il braccio del gimbal tenderà ad avere meno forza. Non crediamo che la struttura possa cedere da un momento all’altro, ma è sempre meglio non scoprirlo.

Conclusione

Il costo decisamente contenuto e accessibile a tutti, unito all’ottima qualità, fanno di questo prodotto uno dei migliori stabilizzatori per smartphone disponibili in commercio. Il dispositivo, acquistabile direttamente su Amazon a 139€ tramite questo link, è perfetto per chi vuole sfruttare al 100% le funzionalità offerte dall’obiettivo fotografico del proprio telefono.

Fotogallery

YI Gimbal per Smartphone

8.3

Confezione

8.5/10

Design e materiali

9.0/10

Funzioni e App

7.0/10

Autonomia

7.5/10

Prezzo

9.5/10

Pro

  • Prezzo economico
  • Costruzione impeccabile

Contro

  • App leggermente acerba
  • Porta micro USB invece della Type-C

Fai click per commentare
Vai su