Recensioni

Recensione Xiaomi Mi A1: il top gamma super economico

Trovare un buon smartphone a poco prezzo è un compito davvero difficile, mentre trovare un ottimo smartphone ad un buon prezzo è impossibile… o quasi. Infatti Xiaomi Mi A1 è l’eccezione che conferma la regola. Con un design estremamente elegante, un hardware da quasi top di gamma, ad un prezzo tutt’altro che elevato. Non perdiamo altro tempo e iniziamo a parlarne!

Video recensione

Confezione – Voto 6.5

Al suo interno troviamo lo smartphone, lo spillino che ci consente di accedere al vano SIM, il cavo USB – USB Type-c e sorpresa delle sorprese, l’adattatore in versione europea. Quest’ultimo accessorio mi ha reso veramente felice considerando che fino ad ora tutti gli smartphone che ho provato della casa cinese avevano sempre l’adattatore per il mercato internazionale.

Design e materiali – Voto 8

Questo Xiaomi Mi A1 è stato costruito con una scocca unibody in alluminio. I bordi risultano stondati e danno all’utilizzatore un maggiore confort nella quotidianità, che però risulta compromesso a causa dei suoi 155.4 x 75.8 x 7.3 millimetri che si fanno sentire e non sempre consentono di tenerlo bene in mano. A rincarare la dose ci sono anche i 165 grammi di peso. Però nel complesso i materiali risultano di buona qualità, così come il design molto piacevole sia alla vista che al tatto.

Hardware – Voto 7.5

Sotto la scocca troviamo una CPU Qualcomm Snapdragon 625 octa-core da 2 GHz, accompagnata da 4 GB di RAM e 32 GB di memoria interna espandibile tramite microSD fino a 128 GB. Sul lato della connettività troviamo Wi-Fi b/g/n e Bluetooth 4.2. E’ presente il supporto Dual SIM oppure è possibile usare una SIM ed una microSD.

Sulla parte frontale troviamo tutti i sensori, la fotocamera anteriore e lo speaker di sistema. Purtroppo il led di notifica è solo bianco ma non è nulla di troppo preoccupante. Nella parte bassa trovano spazio i tasti soft touch retroilluminati divisi. Per quanto riguarda la parte posteriore invece abbiamo la doppia fotocamera principale, leggermente rialzata rispetto al resto dello smartphone, accompagnata da un flash LED dual tone e un lettore d’impronte digitali veloce ed affidabile.

Continuando, sul bordo destro abbiamo il tasto d’accensione e il bilanciere del volume, su quello sinistro gli ingressi per la microSD e per la SIM, inferiormente l’ingresso jack audio da 3.5 millimetri, il microfono, la porta USB type-c e l’altoparlante.

Display – Voto 7

E’ un’unità da 5.5 pollici con risoluzione Full-HD (1080×1920 pixel) che garantisce una densità di PPI pari a 403. Il tutto è basato sulla tecnologia LCD IPS. La riproduzione dei colori è veramente ottima, tutti vengono riprodotti in modo corretto senza nessuna distorsione cromatica. Sotto la luce diretta del sole, con la luminosità al massimo, il display risulta perfettamente leggibile e non dovremo cercare alcun escamotage per poter visualizzare il contenuto.

Fotocamera – Voto 6.5

Il comparto fotografico di Xiaomi Mi A1 non mi ha stupito molto, nonostante sia presente un doppio sensore posteriore da 12 megapixel con un diaframma minimo F 2.2 le foto non danno quell’effetto WoW che ho potuto sperimentare sullo Xiaomi Mi5. Comunque sia rimangono buone per essere usate come foto “ricordo”, ovvero l’equivalente di quelle che erano una volta le istantanee. La fotocamera anteriore è una classica da 5 megapixel che consente di effettuare video chiamate e scattare selfie in quasi ogni condizione di luce. Ho provato anche a farmi un selfie con una luce quasi pari a zero e pur non vedendomi chiaramente, i lineamenti un po’ si intuivano.

Software – Voto 7

Per quanto riguarda questo punto ho veramente poco da dire perché essendo un device Android One avrà a bordo android puro senza nessuna personalizzazione introdotta dall’azienda cinese. Ad ogni modo il telefono scorre fluido ed è reattivo in ogni situazione senza strani lag o impuntamenti.

Autonomia – Voto 8

La batteria da 3080 mAh è una garanzia. Grazie anche ad un display non troppo energivoro si riescono a raggiungere numeri impressionanti per un telefono di fascia medio-bassa. Infatti ho fatto ben 4 ore e 30 di schermo attivo su un uso complessivo di 19 ore. Il tempo di ricarica è anch’esso nella norma infatti ci vorranno circa 2 ore e 30 per ricaricarlo completamente partendo dal 10% e arrivando al 100%.

Conclusione

Xiaomi Mi A1 viene venduto tramite questo link a 209€ su GeekMall.it, sito italiano di cui abbiamo ampiamente discusso nel nostro articolo. Grazie al codice sconto PHONETODAY potrete avere anche 5€ di sconto. Si tratta di un device di ottima fattura e unico nel suo genere, soprattutto per quanto riguarda il lato estetico e prestazionale.

Fotogallery

 

Xiaomi Mi A1

7.8

Confezione

6.5/10

Design e materiali

8.0/10

Hardware

7.5/10

Autonomia

8.0/10

Prezzo

9.0/10

Pro

  • Design
  • Prezzo

Contro

  • Fotografie
Fai click per commentare
Vai su