Recensioni

Recensione Huawei P Smart: lo smartphone medio di gamma con display da 18:9

Huawei P Smart è uno dei primi smartphone medio di gamma ad introdurre il display da 18:9 rendendo il mercato ancora più completo per tutti i gusti e tutte le tasche. Il suo design accattivante e un’autonomia all’altezza delle caratteristiche lo rendono un dispositivo assolutamente da provare.

Confezione – Voto 6

Al suo interno troviamo lo smartphone, lo spillino che ci consente di accedere al vano SIM, il cavo USB – microUSB e l’adattatore da parete. Come al solito nient’altro viene fornito all’interno della confezione e questa è una scelta ricorrente per quasi tutti i produttori di smartphone.

Design e Materiali – Voto 8

Questo Huawei P Smart è un medio di gamma davvero interessante che offre un design elegante ed accattivante adatto a tutti i gusti e pronto a soddisfare qualsiasi necessità. Con il suo display da 5.65 pollici e un rapporto di 18:9 offre un primo impatto davvero piacevole soprattutto se si proviene da un 16:9.

Personalmente l’ho goduto al meglio con la tastiera GBoard di Google ad altezza minima. L’unico difetto estetico, se così lo vogliamo definire, sono i tasti soft touch che non scompaiono rimanendo lì fissi a rubare un po’ del nostro schermo.

Il resto del corpo è realizzato interamente con una scocca unibody in alluminio satinato che risulta molto gradevole sia al tatto che alla vista. Rispetto agli altri dispositivi che si posizionano nella fascia media del mercato ho notato una notevole resistenza ai segni di usura e ai graffi dovuti allo sfregamento con oggetti o superfici ricche di polvere.

Hardware – Voto 7

Troviamo una CPU Huawei HiSilicon Kirin 659 octa-core da 2.36 GHz, accompagnata da 3 GB di RAM e 32 GB di memoria interna espandibile tramite microSD fino a 256 GB. Sul lato della connettività abbiamo il Wi-Fi b/g/n e Bluetooth 4.1. E’ presente il supporto Dual SIM.

Sulla parte frontale troviamo tutti i sensori, la fotocamera anteriore e lo speaker di sistema. Per quanto riguarda la parte posteriore invece abbiamo la doppia fotocamera principale, leggermente rialzata rispetto al resto dello smartphone, accompagnata da un flash LED dual tone e un lettore d’impronte digitali veloce ed affidabile.

Continuando, sul bordo destro sono presenti il tasto d’accensione e il bilanciere del volume, su quello sinistro gli ingressi per la microSD e per la SIM, inferiormente l’ingresso jack audio da 3.5 millimetri, il microfono, la porta microUSB e l’altoparlante.

Display – Voto 7

Ho apprezzato molto la scelta di non arrotondare gli angoli poiché i produttori ancora non hanno adattato al meglio il software a supportarli e quindi l’esperienza utente risulta molto più piacevole con gli angoli “classici”. Sotto la luce diretta del sole si legge abbastanza bene e grazie anche alla risoluzione Full-HD risulta davvero poco energivoro. In conclusione Huawei dal punto di vista del display ha fatto davvero un ottimo lavoro.

Fotocamera – Voto 6

La fotocamera principale è una Dual Camera dotata di un sensore da 13 megapixel e uno da 2 megapixel, ma frenate l’entusiamo perché la qualità è davvero mediocre. Le foto risultano, a volte, molto rumorose anche in presenza di molta luce e con colori davvero spenti.

Purtroppo non possiamo sapere se sia colpa del sensore utilizzato o della scarsa ottimizzazione software implementata da Huawei in questo P Smart, fatto sta che se sperate di fare delle belle foto senza essere esperti con questo smartphone dovrete abbandonare quest’idea.

Per quanto riguarda la fotocamera anteriore è completamente in linea con tutti gli altri smartphone, infatti monta un sensore da 8 megapixel con risultati anonimi, quindi nulla di eccezionale.

 

Software – Voto 7

La personalizzazione è la classica offerta da Huawei, ovvero la EMUI basata su Android Oreo 8.0, con un’esperienza d’utilizzo che scorre fluida e senza alcun tipo d’impuntamento. Non ho registrato nessun lag nemmeno durante l’utilizzo di alcune applicazioni pesanti come i giochi.

Autonomia – Voto 7

Come anticipato nel capitolo riguardante il display l’autonomia è ottima, e grazie anche allo schermo che consuma davvero poco saremo in grado di arrivare a fine serata senza alcun problema con 4 ore e 30 di schermo attivo a carico della batteria da 3000 mAh. Ovviamente questo è un dato molto soggettivo in quanto dipende da innumerevoli fattori come la qualità della ricezione del segnale, le applicazioni usate e il tempo complessivo di utilizzo dello smartphone.

Conclusione

Passiamo infine al prezzo che è di 200 euro circa per la versione da 3 GB di RAM e 32 GB di memoria, disponibile tramite questo link. A mio avviso è un ottimo dispositivo se state cercando qualcosa dal design curato e con un display affascinante. Purtroppo però dovrete scendere a compromessi per quanto riguarda la fotocamera, ma d’altronde non si può avere tutto ad un prezzo così contenuto.

Fotogallery

Huawei P Smart

7.4

Confezione

6.0/10

Design e materiali

8.0/10

Hardware

7.0/10

Autonomia

7.0/10

Prezzo

9.0/10

Pro

  • Design elegante
  • Prezzo concorrenziale
  • Display accattivante

Contro

  • Fotocamera mediocre

Fai click per commentare
Vai su