Recensione Huawei P Smart 2021: perché acquistarlo e perché no

Huawei ha iniziato la conquista del mercato di fascia media sin dal 2018 con il primo P Smart, un dispositivo dal rapporto qualità prezzo molto elevato. Dopo poco più di tre anni, l’azienda cinese continua a innovare e migliorare questo modello leggendario arrivando alla versione attuale: il Huawei P Smart 2021.

Come di certo saprete, nel corso degli ultimi anni, per motivi politici ed economici è iniziata una “guerra” tra Google e Huawei dettata dai rispettivi stati di appartenenza, USA e Cina.

Questo scontro ha portato l’azienda con sede a Mountain View ad escludere dai propri servizi la compagnia produttrice di smartphone. Huawei però non si è persa d’animo e si è rimboccata le maniche lavorando su un proprio servizio di marketplace.

Parliamo rispettivamente di Huawei App Gallery.

Non dilunghiamoci però con ulteriori chiacchiere e iniziamo con la recensione, in modo da vedere nel dettaglio questo Huawei P Smart 2021 e la sua usabilità in assenza dei servizi Google.

Huawei P Smart 2021: la nostra recensione

Come scritto poco fa lo smartphone Android targato Huawei è destinato alla fascia media del mercato. La sua dotazione hardware è perfettamente nella norma. Di seguito la scheda tecnica di Huawei P Smart 2021:

  • OS: Android 10
  • Display: 6,67″ IPS FHD+ (2400×1800 pixel)
  • CPU: Huawei Kirin 710A
  • RAM: 4 GB
  • Memoria interna: 128GB espandibile con microSD
  • Fotocamera posteriore: 48 MP (principale) + 8 MP (grandangolo 120°) + 2 MP (macro) + 2MP (bokeh)
  • Fotocamera anteriore: 8 MP
  • Batteria: 5000 mAh
  • Dimensioni: 165,7 x 76,9 x 9,3 mm
  • Peso: 206 g
  • Connettività: 4G LTE, WiFi 802.11ac, Bluetooth 5.1, USB-C, jack da 3,5mm, GPS, Presa USB-C per la ricarica e lo scambio dati
  • SIM: dual sim (nano)
  • sblocco: sensore di impronte digitali, riconoscimento facciale (2D)
  • colorazioni: Crush Green, Blush Gold, Midnight Black

Design e materiali

A primo impatto l’aspetto di Huawei P Smart 2021, soprattutto nella parte frontale, non fa la differenza e difficilmente si riesce a distinguere dalla concorrenza.

Discorso simile è da farsi anche sulla parte posteriore, dove però in questo caso la linea è molto simile ai fratelli presenti nelle altre fasce di mercato.

Il retro risulta leggermente stondato per garantire una migliore impugnatura, anche perché lo spessore e il peso di questo smartphone non passano inosservati.

Le colorazioni che differenziano la scocca posteriore e il frame, a mio parere, sono davvero belle (si tratta pur sempre di un qualcosa di soggettivo e come ben noto de gustibus non est disputandum), ma questo Huawei P Smart 2021 mi ha colpito con i suoi colori brillanti e cangianti sotto la luce del sole.

Per quanto riguarda i materiali posso ritenermi soddisfatto in quanto la scocca posteriore è realizzata in plastica di superba qualità e il frame in metallo conferisce al device un senso di solidità e robustezza che non provavo da tempo.

Certo, tutto questo influisce sul peso finale, ma è il problema della coperta corta e in un dispositivo di questa fascia e questo prezzo è quasi impossibile chiedere di più.

La posizione dei tasti l’ho trovata perfetta: il lettore d’impronte è posto nel tasto d’accensione e situato sotto il bilanciare del volume.

Insomma, Hauwei P Smart 2021 offre un feeling decisamente gradevole. Sul bordo inferiore troviamo invece l’ingresso Type-C e il sempre più raro jack da 3.5 millimetri.

Display

Come detto a inizio recensione il Huawei P Smart 2021 è l’evoluzione del primo modello introdotto nel 2018 e aggiornato di anno in anno.

In quest’ultima versione il produttore cinese ha introdotto alcune modifiche al suo dispositivo di fascia media, come l’aumento delle dimensioni dello schermo, che passano da 6.2 a 6.7 ​​pollici.

Di conseguenza la risoluzione aumenta a 2.400 x 1.080 pixel, che si traduce in una densità di pixel pari a 393 PPI che consentono una visualizzazione nitida dei contenuti.

La luminosità nel complesso è soddisfacente, ma alla luce diretta del sole il contenuto del display diventa poco visibile e quindi sarà necessario trovare un po’ di ombra per poterlo visionare con facilità.

Nulla di grave perché, ci tengo a ricordarlo, è un dispositivo dal costo contenuto e la qualità complessiva è elevata.

Fotocamera

Nonostante sulla carta lo smartphone abbia specifiche impressionanti, nel concreto la qualità della fotocamera conquista solamente una sufficienza meritata.

Purtroppo la nitidezza degli scatti e la fedeltà dei colori mi hanno lasciato un po’ perplesso. Peccato perché prometteva veramente bene. Lo stesso discorso è da farsi anche per i video.

La fotocamera anteriore è valida per eseguire qualche selfie da mandare agli amici e videochiamate tradizionali, senza aspettarci nulla di eccezionale.

Batteria

La batteria ha una capacità di 5.000 mAh, che si sente e non poco sulla durata complessiva del dispositivo, infatti nonostante l’ampio display da 6.7 pollici, il Huawei P Smart 2021 mi ha pienamente soddisfatto con una durata di circa 11 ore di schermo attivo.

Il caricabatterie da 22.5 watt carica lo smartphone dallo 0 al 100% in 2 ore circa. Dopo 30 minuti, invece, avremo già il 41% di carica: questa feature è davvero utile in situazioni di emergenza. Tuttavia, non è presente la ricarica wireless.

Assenza servizi Google

Questo punto è la chiave di volta dell’intera recensione. Infatti non tutti sono propensi ad acquistare nel 2021 un telefono senza il supporto dei servizi Google che, ormai da diversi anni, fanno parte della nostra quotidianità e grazie alla loro estrema facilità di utilizzo sono del tutto indispensabili.

Huawei però ha dovuto fare i conti con questa carenza e ha messo a punto un sistema “parallelo” in grado di fornire esattamente le stesse funzionalità. Naturalmente non potremo sincronizzare i contatti salvati sul nostro account Google, così come non potremo avere accesso alle password del portachiavi.

Quest’ultima parte, secondo me, è quella cruciale perché sicuramente saremo registrati a tantissimi siti differenti con tanti account e password diverse. Siamo inoltre abituati ad accedere in modo “automatico” o comunque con le password precaricate senza inserirle di volta in volta e questo non aiuta la memoria.

Trovarsi quindi a navigare su un sito e non ricordarsi le credenziali restituisce un senso di frustrazione che ci porta a storcere il naso nell’uso quotidiano.

Sia chiaro, nulla di non risolvibile, perché con un po’ di pazienza si possono recuperare tutti i dati e risalvarli nell’account Huawei. Ma in un mondo dove tutti vorremmo il tutto fin da subito questo fattore potrebbe essere “non per tutti”.

D’altra parte la qualità di Huawei c’è e si sente, quindi perché privarsene? La scelta su questo sarà solo vostra e si baserà esclusivamente su quanto tempo vorrete dedicare alla configurazione iniziale del telefono.

Proprio a riguardo la società cinese ha optato per integrare lo store proprietario Huawei App Gallery e il servizio Petal Search, attraverso i quali è possibile scaricare, e di conseguenza utilizzare, gran parte delle app più note.

Teniamo inoltre a segnalare che fortunatamente il produttore si sta impegnando per integrare e portare sui propri device privi dei servizi Google sempre più applicazioni, così da sopperire alla mancanza delle funzionalità proposte dal colosso statunitense.

Attraverso Huawei App Gallery e Petal Search abbiamo scaricato applicazioni come WhatsApp, Facebook, Telegram e Instagram.

Huawei P Smart 2021 – Perché acquistarlo 👍

Se stai cercando un dispositivo dal prezzo contenuto e prestazioni non elevatissime ma comunque soddisfacenti questo Huawei P Smart 2021 fa al caso tuo.

La durata della batteria è impressionante e la ricarica rapida può tornare facilmente in tuo aiuto in casi di necessità.

L’assenza dei servizi Google potrebbe spaventare, ma grazie a Huawei App Gallery e Petal Search, con l’aggiunta anche di store alternativi come Aptoide, si riesce a sopperire alla mancanza del PlayStore.

Huawei P Smart 2021 – Perché non acquistarlo 👎

L’assenza dell’NFC e della Ricarica Wireless potrebbero far storcere il naso a qualcuno, così come il peso non indifferente, ma comunque giustificato dall’autonomia strabiliante.

L’assenza del PlayStore potrebbe essere una perdita di semplicità nell’utilizzo e le fotocamere non eccellenti non ne fanno brillare il comparto fotografico.

Fotogallery

Ora in offerta
HUAWEI P Smart 2021 Smartphone e AF13 Supporto Magnetico, SuperCharge da 22.5 W, Batteria...
  • Con HUAWEI SuperCharge da 22.5 W, HUAWEI P Smart 2021 consente di guardare i tuoi video per più di...
  • L'ampia batteria da 5000 mAh collabora con l'algoritmo di risparmio energetico basato sull'AI,...
  • Quattro fotocamere con AI e sensore principale da 48 MP: la fotocamera da 48 MP ad alta risoluzione...

Videorecensione Huawei P Smart 2021

Huawei P Smart 2021

8

Confezione

7.0/10

Design e materiali

8.0/10

Qualità e utilizzo

8.0/10

Prezzo

9.0/10