Recensioni

Domino DM368, a questo prezzo ci aspettavamo qualcosa in più!

Questa settimana non vi parlerò di smartphone o tablet. Nemmeno dei classici accessori come power bank o simili. Bensì avrò il piacere di recensire uno smartwatch, non uno di quelli classici con a bordo il sistema operativo Android Wear ma uno ancora più particolare.

Sto parlando di Domino DM368, uno smartwatch che a bordo monta Android 5.1 Lollipop. Certo, non è l’ultima versione del robottino verde di Google ma comunque è in grado di regalarci un’esperienza davvero unica… quasi in “miniatura”, se così la posso definire.

Video recensione

Confezione – Voto 8

Arriva in una scatola di cartone nera, rifinita con una texture che richiama quella della pelle. Ovviamente con quest’ultima non ha nulla a che fare. E’ a mo’ di scrigno con un’apertura/chiusura molto pratica ottenuta mediante due magneti applicati sul bordo. Ciò consente di riporre, in modo molto semplice lo smartwatch per poterlo trasportare in tutta comodità.

Al suo interno troviamo, allacciato su un morbido cuscinetto in velluto, il nostro Domino DM368 con una pellicola protettiva già applicata sullo schermo. Poi vi è una piccola scatolina contenente il caricabatteria con attacco proprietario. Mentre sulla parte superiore troviamo un piccolo panno, molto utile, come vedremo, per pulire il display di questo smartwatch. A scomparsa sotto il coperchio c’è uno scompartimento che contiene la manualettistica ed un’ulteriore pellicola da applicare in momenti di necessità.

Design e materiali – Voto 8

Esteticamente somiglia molto ad un classico orologio ma a parte questo di “classico” ha poco e nulla, perché la tecnologia ha sostituito il cuore, per non dire l’anima, degli orologi. Infatti troviamo un display incastonato in una cassa circolare in metallo, unita a una back cover non removibile, se non tramite alcune viti, che consente tramite un vano dedicato di accedere allo slot per la SIM e incorpora il connettore magnetico per la ricarica e il sensore per il battito cardiaco.

A contornare il tutto c’è un cinturino in gomma di ottima qualità che non crea alcun fastidio anche indossandolo per intere giornate. Purtroppo però quest’ultimo non è removibile e per questo sono state realizzate tre differenti colorazioni: cinturino nero con cassa grigio scuro, cinturino rosso con cassa grigio scuro e cinturino bianco con cassa grigio chiaro. Senza ombra di dubbio a livello di design questo Domino DM368 è quasi imbattibile. Dico “quasi” perché una piccola nota negativa c’è. Lo spessore della cassa mi ha lasciato un po’ perplesso in quanto con i suoi 18 millimetri di spessore non assume certo una forma “slim” sul nostro braccio. A parte questo il design così come la scelta dei materiali mi è piaciuta veramente tanto.

Hardware – Voto 7

Racchiusi in 50 x 50 x 18 millimetri troviamo una CPU MediaTek MTK6580 quad-core da 1.3 GHz, accompagnata da 512 MB di RAM e 8 GB di memoria interna, purtroppo non espandibile. Sul lato della connettività troviamo Wi-Fi b/g/n e Bluetooth 4.0. E’ presente poi il supporto al 3G che consente l’inserimento di una nanoSIM tramite la quale potremo navigare, effettuare chiamate, ricevere messaggi e usare, anche in assenza del WiFi o senza un telefono accoppiato, tutte le applicazioni di messaggistica come ad esempio Telegram, WhatsApp e Facebook Messenger.

Oltre a tutto ciò è presente anche il GPS e il giroscopio. Il primo ci consentirà di poter usufruire in maniera molto precisa di applicazioni come Google Maps, che in questo modo sapranno portarci a destinazione in modo molto preciso. Il giroscopio invece permette di tenere traccia dei nostri passi effettuati che verranno poi contati e riportati in una apposita sezione che vedremo nel dettaglio all’interno della sezione Software.

A concludere il reparto hardware troviamo il tasto d’accensione e spegnimento, che a smartwatch avviato funzionerà anche da tasto back, l’altoparlante di sistema e il microfono. Mi vorrei soffermare su questi ultimi due componenti, che sono risultati davvero comodi quando ho dovuto effettuare delle chiamate direttamente tramite il Domino DM368. La qualità audio in uscita però rasenta la sufficienza ma come detto è utile in casi di chiamate d’emergenza, oppure per sentire più semplicemente le notifiche di sistema o le informazioni provenienti dalle ricerche vocali. Stesso discorso vale per il microfono, dove la qualità non eccelle ma è comunque sufficiente per poter effettuare le operazioni basilari.

Display – Voto 7

Non vedevo l’ora di arrivare a questo punto, perché troviamo un’unità circolare da 1,39 pollici con una risoluzione di 400×400 pixel, il tutto protetto da un vetro Gorilla Glass 3.0. Ma il vero fiore all’occhiello è la tecnologia su cui è basato. E’ un AMOLED, quindi avremo dei colori da “gustare” in tutta tranquillità. Ecco, ora però il mio entusiasmo è finito. E’ finito perché non è stato fatto alcun trattamento oleofobico per il vetro, o se è stato fatto non è sufficiente. Sotto la luce diretta del sole, con la luminosità al massimo, non vedremo praticamente nulla e saremo costretti a fare un po’ di ombra con la nostra testolina.

All’interno o in situazioni esterne non troppo luminose la situazione cambia e il display AMOLED fa dannatamente bene il suo lavoro, regalandoci neri intensi e veramente belli. Allo stesso modo è in grado di mettere in risalto i colori accesi, che in giornate tristi sapranno farci tornare di buon umore. Giunto a questo punto ho capito perché il produttore ha deciso di inserire all’interno della confezione anche il panno per pulire il display. E’ indispensabile.

Software – Voto 6.5

Croce e delizia dell’esperienza utente di questo Domino DM368 è proprio il comparto software che risulta, sotto certi punti di vista, ottimizzato veramente bene mentre sotto altri lascia veramente a desiderare. Non stiamo parlando di un semplice Android Wear, bensì di Android 5.1 Lollipop. Parto subito parlando dell’applicazione da scaricare tramite QR Code che verrà visualizzato al primo avvio sullo smartwatch. Una volta installata ci consentirà di accoppiare l’orologio tecnologico al nostro smartphone. Inoltre potremo scegliere le applicazioni da cui ricevere le notifiche, visualizzare i passi fatti, cercare il device (ammesso che sia ancora accoppiato) e poi… basta. Sì, l’app riporta una sezione che “sarà presto disponibile” ma ho i miei dubbi. Comunque sia per la gestione delle notifiche va più che bene.

Ora ci spostiamo sul software del Domino DM368 che con il suo display circolare ha richiesto agli sviluppatori un po’ di ingegno per essere adattato. Infatti le applicazioni non sono state rese “circolari” ma hanno ridotto semplicemente il campo visivo o la disposizione di alcuni elementi grafici. Infatti utilizzare le app non ottimizzate è impossibile. Parte delle informazioni va oltre lo schermo e quindi non sono visibili o selezionabili. Ancora una volta il genio (o forse la voglia di non fare) ha prevalso ed è stata aggiunta una pratica funzione che consente di passare dalla visualizzazione circolare a quella quadrata. In questo modo potremmo usare qualsivoglia applicazione.

Comunque sia il comparto editato è veramente ottimo e troviamo appena sbloccato le watch faces che possono essere selezionate semplicemente tappando e tenendo premuto il dito sul display. Sono presenti già una vasta selezione ma se ciò non dovesse bastare è presente anche uno store tramite il quale scaricare ulteriori tipi di orologi virtuali. Facendo uno swipe dal basso verso l’alto accederemo al panello del meteo che verrà sincronizzato solo nel caso in cui abbiate attiva una connessione dati, indipendentemente che sia tramite WiFi o SIM 3G. Se invece facciamo uno swipe dall’alto verso il basso, al posto della classica tendina Android, avremo una super personalizzata tendina divisa in 3 pagine.

Nella prima avremo le informazioni riguardanti data, ora, carica residua, stato della SIM e accoppiamento bluetooth. Nella seconda pagina troveremo la possibilità di passare dalla modalità delle notifiche “vibrazione” a quella silenziosa, i toggle per attivare e disattivare velocemente modalità aereo, connessione dati ecc., e poi, infine, avremo la possibilità di gestire la luminosità che purtroppo non prevedere la modalità automatica. Nell’ultima pagina invece troveremo il conta passi che segna quanti passi abbiamo effettuato e i chilometri percorsi.

E’ presente inoltre una funzionalità che se attivata consente di risvegliare lo schermo e quindi visualizzare l’orario semplicemente effettuando una rotazione del polso. Una funzionalità che torna veramente utile quando si hanno le mani impegnate e che soprattutto è davvero affidabile e raramente viene “mancata”. E’ presente anche l’app per monitorare la frequenza cardiaca che è molto precisa. Ce ne sono tante altre ma che non vi elencherò per non dilungarmi troppo in dettagli che potrebbero risultare futili. Una cosa però che va detta è che essendo basato su Android 5.1 Lollipop è presente il PlayStore e quindi si ha l’accesso alle infinite applicazioni presenti sul mondo del robottino verde.

In conclusione devo parlarvi del bluetooth, lo inserisco qui perché sinceramente non so se dipenda da un problema software o hardaware, ma per mia esperienza sono certo che si tratti del primo. Dopo che avremo accoppiato i due dispositivi e non riceveremo notifiche per un 15-20 minuti, i due device si disconetteranno e non verrà effettuato un tentativo di pairing in modo automatico. Dovremo andarlo ad effettuare noi manualmente. Tutto ciò mi ha fatto perdere numerose notifiche e chiamate in quanto ero convinto che il Domino DM368 le avrebbe riportate correttamente sul mio polso, ma così non è stato. Spero che quando, ma soprattutto se, aggiorneranno l’applicazione questo fastidioso problema venga risolto.

Autonomia – Voto 5

Su questo punto ci sarebbe molto da discutere perché la batteria da 400 mAh consente una durata abbastanza mutevole in base all’utilizzo che si fa. Personalmente quando ho inserito la SIM all’interno dello smartwatch e poi l’ho accoppiato al telefono per ricevere le notifiche, ho fatto poco meno di 3 ore per poi ricorrere al caricabatterie. Già escludendo la SIM la situazione è migliorata di molto e se non si ricevono caterve di notifiche si riesce ad arrivare tranquillamente a fine serata.

Purtroppo però non sono mai riuscito a rimanere per due giorni interi senza dover ricorrere al caricatore. Questo a mio avviso è il vero tallone d’achille di questo device poiché se si è in giro è davvero una seccatura trovarsi senza nemmeno l’orario segnato. Per quanto riguarda il tempo di ricarica anche qui non si può certo tesserne le lodi. Per farne una completa ci vogliono circa 3 ore e mezza, che per me è un tempo davvero abissale, considerando soprattutto che la batteria ha una capacità davvero ridotta. La causa è da rintracciarsi nel tipo di connettore che essendo magnetico va a trasferire l’energia in maniera induttiva allungando i tempi.

Conclusione

Lo smartwatch Domino DM368 è venduto ad un prezzo di 89.49€ grazie al codice sconto LXXPK0001B dall’ecommerce Cafago.com. Personalmente mi sono trovato abbastanza bene, soprattutto perché il rapporto qualità/prezzo è davvero sensazionale e fidatevi, se vi dico che è davvero difficile trovare di meglio a questa cifra. Nel frattempo non perdetevi i migliori smartwatch del mese!

Fotogallery

Smartwatch DM368

0
Smartwatch DM368
70

Confezione

8/10

    Design e materiali

    8/10

      Hardware

      7/10

        Autonomia

        5/10

          Prezzo

          7/10

            Pros

            • Prezzo
            • Design

            Cons

            • Autonomia

            Fai click per commentare
            Vai su