Recensioni

Visore Aukey VR-O3: la nostra recensione

Sono oramai alcuni mesi che in giro si vedono sempre più visori per la realtà virtuale. Tutto ciò è normale, questa tecnologia si sta pian piano evolvendo, creando grande curiosità non solo negli utenti appassionati di tecnologia mobile ma anche nelle persone che si affacciano per la prima volta in questo nuovo mondo. Il mio primo visore per la realtà virtuale è stato Google Cardboard, acquistabile su Amazon.it ad un prezzo davvero contenuto.

Il suo vero limite, che poi è anche il suo punto di forza, è che è costituito di cartone. Perciò risulta fragile e con l’andare del tempo potrebbe rompersi, come successo a me. Ho quindi deciso di comperare un altro visore per la realtà virtuale. Questa volta ho preferito sceglierne uno più resistente, senza però andare a spendere grandi cifre. La mia scelta è ricaduta su quello prodotto da Aukey, per due semplici motivi. Il costo rientrava nel mio budget e soprattutto ha riscosso tantissimi commenti positivi. Avrò fatto bene? Scopritelo nella recensione!

Confezione

Come tutti i dispositivi targati Aukey che abbiamo avuto modo di provare, anche il visore Aukey VR-O3 che andremo ad analizzare quest’oggi viene commercializzato con un packaging molto semplice e minimale, realizzato in cartone. All’interno della confezione di vendita troviamo il dispositivo, il manuale di istruzioni e il tagliandino della garanzia.

Design e materiali

Il prodotto commercializzato da Aukey è molto bello da vedere. Difatti è costituito quasi interamente di plastica nera opaca, tranne che per la parte anteriore, la quale invece è di colore nero lucido e riporta il logo del produttore. Indossato il visore Aukey VR-O3 il nostro viso poggerà su una spessa e ampia porzione di gommapiuma rivestita da un tessuto in ecopelle comodo e confortevole.

Nota decisamente dolente è stata la scoperta di non avere la possibilità di stringere più di tanto la fascia elastica che dovrebbe garantire la stabilità di questo visore per la realtà virtuale. Nel mio caso mi trovo costretto a tenere l’oggetto con le mani, altrimenti è molto probabile che si sfilerebbe dalla testa cadendo rovinosamente a terra.

Punto che invece mi ha stupito per la sua efficienza è il sistema utilizzato dal produttore cinese per alloggiare lo smartphone nel visore Aukey VR-O3. Aperto lo sportello anteriore troveremo tante piccole ventose sulle quali andrà poggiato il nostro dispositivo che, vi ricordo, deve avere uno schermo compreso tra i 4 e i 5.5″. Una volta posizionato, lo smartphone rimarrà ben saldo e non dovremo minimamente preoccuparci che possa spostarsi o nel peggiore dei casi cadere.

Qualità di utilizzo

Il visore per la realtà virtuale di Aukey funziona come gli altri dispositivi rivali. Una volta avviato il software desiderato – qui c’è un elenco con quelle che secondo noi sono le migliori applicazioni per questa tecnologia – ci troveremo immersi in una realtà del tutto nuova. Non basterà poi fare altro che regolare la distanza delle lenti tra loro e lo smartphone tramite le rotelle poste sopra e ai lati del visore Aukey VR-O3.

Conclusione

Al momento il dispositivo realizzato da Aukey è disponibile all’acquisto su Amazon.it per soli 16.99€. Per quanto mi riguarda, se sei attirato dal 3D e ti piacerebbe provare giochi e applicazioni che sfruttano proprio questa tecnologia, non posso fare che consigliarti di comperarlo. Oramai io sto utilizzando il visore Aukey VR-O3 da alcune settimane e, nonostante la pecca della fascia elastica, posso ritenermi davvero soddisfatto.

Fotogallery

Questo slideshow richiede JavaScript.

Visore Aukey VR-O3

Visore Aukey VR-O3
77.5

Confezione

7/10

    Design e materiali

    8/10

      Funzionamento

      8/10

        Prezzo

        10/10

          Pros

          • Qualità costruttiva
          • Prezzo senza eguali
          • Leggerezza

          Cons

          • Fascia elastica poco regolabile

          Fai click per commentare
          Vai su