Vaccino Covid, reazione avversa su uno dei 50mila volontari

Su un paziente britannico della sperimentazione del vaccino contro il Coronavirus si è registrata quella che potrebbe essere una seria reazione avversa. Il gruppo farmaceutico AstraZeneca ha quindi sospeso i test clinici sul siero contro il Covid-19 per effettuare le dovute verifiche.

Questo vaccino era quello su cui si concentravano le migliori aspettative e di cui si aspettavano le prime dosi entro la fine dell’anno. Lo stop momentaneo però potrebbe ritardare il processo di produzione. L’istituto di ricerca Irbm di Pomezia ha contribuito nella realizzazione del vaccino e l’amministratore Piero Di Lorenzo ha spiegato:

“Si è presentato un quadro clinico avverso in uno solo dei 50 mila soggetti volontari su cui il vaccino è stato testato e, come da protocollo, il caso sarà sottoposto al vaglio del comitato indipendente di esperti”. Continua il monitoraggio per tutti gli altri volontari.