Questa macchina può trasformare l’aria in acqua potabile |

Una startup tunisina chiamata Kumulus ha sviluppato un dispositivo che imita il processo di condensazione per convertire l’umidità nell’aria in acqua potabile.

Alimentato da pannelli solari, Kumulus 1 ha le dimensioni di una grande poltrona e può produrre dai 10 ai 50 litri di acqua pulita al giorno, a seconda del livello di umidità dell’aria.

Per ora, tre dispositivi sono stati implementati in Tunisia e Parigi, dove sono in fase di test. Ma nelle tre settimane dal suo lancio, la startup ha già ricevuto più di 100 preordini, per un valore di circa 700 milioni di dollari, da clienti in Francia, Italia, Messico e Uruguay.

Kumulus è a pochi mesi dal rilascio. L’aria umida entra automaticamente nella macchina attraverso piccole aperture nella parte superiore e passa attraverso un filtro iniziale. Viene quindi raffreddato in una camera che condensa l’umidità nell’aria e la trasforma in rugiada. L’acqua viene nuovamente filtrata, mineralizzata e conservata in un serbatoio d’acqua.

La macchina sarebbe più efficace nelle zone costiere con elevata umidità, dove potrebbe produrre fino a 50 litri in 24 ore.

Un beccuccio all’esterno permette un facile accesso all’acqua. Uno schermo, invece, mostra la quantità di acqua disponibile all’interno della macchina; può essere collegato a un’app che consente agli utenti di controllare cose come la qualità dell’acqua e quando cambiare il filtro.

La società ha rifiutato di rivelare quanto è costato il team per lo sviluppo del prodotto, o quanto costerà la macchina stessa, ma afferma che due unità vengono noleggiate in Tunisia per $ 99 al mese, inclusa la manutenzione e la sostituzione regolari. filtrare ogni sei mesi. Rispetto al costo dell’acqua in Tunisia, che è di 15 centesimi al litro, Kumulus finirà per costare tra gli 8 ei 9 centesimi al litro, afferma Triki.

I clienti di Kumulus sono hotel remoti che necessitano di una migliore fonte di acqua potabile, società di costruzioni che desiderano fonti d’acqua fuori rete negli edifici.

Torna in alto