Presto anche il tuo smartphone sarà un fattore determinante: cos’è il “Digital Timbre”?

Dal 2023, il timbro digitale apparirà sulle tue lettere e cartoline fisiche. Tutto questo con l’aiuto del tuo smartphone. Un codice scritto a mano può essere utilizzato come affrancatura. Ti spieghiamo come invierai le tue lettere future.

Non possiamo fermare il progresso o la digitalizzazione dei servizi in Francia. Accusato per anni di uccidere la posta con la facilità di inviare email e messaggi, lo smartphone diventerà forse il miglior alleato della posta. La Poste ha annunciato martedì la prossima possibilità di affrancare le sue lettere grazie al suo cellulare.

Il Francobollo Digitale (sic) si avvicina e dovrebbe essere disponibile all’inizio del 2023. Potrai timbrare e spedire la tua posta in qualsiasi momento, senza dover passare per un ufficio postale o una tabaccheria per acquistare i tuoi francobolli. Tutto questo, grazie ad un codice univoco di otto cifre da inserire.

Un francobollo che diventa una sequenza di numeri

Una “vera impresa industriale e tecnologica”, ha affermato La Poste, che è lieta di essere la prima istituzione postale al mondo a intraprendere l’esperimento. C’è da dire che la posta è in calo e che in dieci anni la vendita di francobolli si è dimezzata. L’ammodernamento dell’uso potrebbe essere più incentivante, in quanto l’acquisto in terminal – ma negli uffici postali – aveva già consentito di risparmiare tempo ai clienti.

Con il suo timbro digitale, il gruppo vuole consentire loro di facilitare le procedure postali. Non sarà più necessario acquistare un francobollo o attaccarlo, ma semplicemente collegarsi all’applicazione, acquistare un francobollo digitale e ottenere un codice sicuro di 8 caratteri da trascrivere sulla lettera o sulla tessera.

Istruzioni dell'ufficio postale

La filiale di La Poste Probayes è stata responsabile della progettazione dell’algoritmo del servizio basato sulla crittografia per garantire la sicurezza dell’intero processo. Così “timbrato” dopo aver riportato il codice a penna, la vostra posta verrà ufficialmente affrancata. Il francobollo fisico non scompare, però, precisa La Poste.

Da diversi anni l’Ufficio Postale cerca di arginare il suo calo di interesse offrendo più servizi “fuori orario di apertura”. Si va dall’invio di lettere raccomandate dal proprio sito o dalla propria applicazione all’investimento in armadietti collegati a punti diversi per la riconsegna o il ritiro dei pacchi in qualsiasi momento (da 800 a 2000 armadietti nel 2023). Un investimento annunciato di 800 milioni di euro in diversi anni che non avrà alcun impatto sulle assunzioni secondo il gruppo pubblico che prevede anche il numero di 2.400 assunzioni entro il 2025.

Come funziona il timbro digitale?

Prima del suo ingresso in servizio nel 2023, La Poste ha iniziato a spiegare come funziona.

  • Per accedervi sarà ovviamente necessario un account sul sito web dell’azienda.
  • Nel tuo account comparirà una scheda nella sezione “Il tuo accesso diretto” per accedere direttamente all’area acquisto francobolli digitali.
  • Procedere all’acquisto del francobollo per una posta di meno di 20 grammi e diretta in Francia.
  • Viene quindi generato un codice. È personale e monouso. Deve essere indicato sulla busta o sulla scheda in alto a destra, nell’area solitamente riservata al francobollo. Deve essere riportato in modo identico su un’unica linea e preferibilmente in una penna a sfera.
  • Tutto quello che devi fare è lasciare la tua posta in una casella di posta La Poste.

francobollo postale digitale