Polemiche a Brindisi: in una scuola divise differenti per maschi e femmine

Il terzo istituto comprensivo di Francavilla Fontana, il “De Amicis – San Francesco”, ha deciso di “imitare” le scuole anglosassoni, con divise diverse per maschi e femmine, che dovranno indossare rispettivamente pantaloni e cravatta, e gonna fino al ginocchio e collant.

La decisione della preside è stata accolta da genitori furiosi che hanno ritenuto la scelta “retrograda“, altri invece ne sono stati contenti. Ma la maggior parte dei genitori fa parte della prima categoria, tanto che ha istituito una raccolta firme al fine di un ripensamento da parte dell’istituto.

I genitori lamentano anche i costi eccessivi: 35 euro circa a bambino, rispetto ai 10 di un grembiule tradizionale, senza includere il ricambio e altri 20 euro per il maglione invernale. Dal canto suo la preside si è giustificata dicendo:

“I costi delle divise saranno ammortizzati nel medio periodo, perché la gonna è lunga fino al ginocchio e ha l’elastico regolabile. Per i ragazzi, invece, potrebbe evitarsi il logo anche sulla camicia, preferendolo solo sulla cravatta”.

E a chi lamenta assist agli stereotipi di genere, ha risposto che “la gonna indossata a scuola lascerà comprendere che il corpo femminile richiede profondo rispetto e ossequio della sua dignità e personalità”.