Giochi

Come catturare i leggendari Raikou, Entei e Suicune su Pokemon Go

Niantic continua a creare contenuti per il proprio gioco in realtà aumentata e a breve dovrebbe introdurre nel roster disponibile i Pokemon leggendari di seconda generazione. La scelta ovviamente non può che far piacere ai fan, specialmente quelli di vecchia data.

In arrivo i “cani leggendari” su Pokemon Go: ecco come catturarli

Niantic per un periodo di tempo limitato renderà Raikou, Entei e Suicune catturabili da parte dei giocatori. L’impresa però non sarà così facile: i tre Pokemon della regione di Johto si alterneranno su base mensile nei vari continenti per poi scomparire fino al prossimo evento dedicato. All’inizio Entei, il Pokemon di tipo fuoco, apparirà in Europa ed Africa, Raikou, di tipo elettricità, nelle Americhe, mentre Suicune, di tipo ghiaccio, in Asia. I cambi avverranno alla fine di Settembre e poi di Ottobre, quando i tre esemplari non saranno più disponibili.

Per catturare queste rare creature sarà necessario prendere parte alle Battaglie Raid, accessibili tramite un Raid Pass Standard (venduto anche nello shop). I giocatori potranno partecipare al raid entro 48 ore dall’inizio dell’evento, che non dovrebbe durare più di 2 ore. I tre cani leggendari saranno ossi duri e si raccomanda di affrontare la sfida in gruppo e con Pokemon all’altezza. Ovviamente ce ne sono vari in base al tipo di avversario con cui dovrete confrontarvi, quindi analizziamo i principali match-up per riuscire ad avere facilmente la meglio.

Contro Entei, di tipo fuoco, si raccomandano Pokemon di tipo Roccia, Acqua e Terra. Per sconfiggere Suicune, di tipo ghiaccio, fuoco e roccia dovrebbero essere le carte vincenti. Per catturare Raikou, invece, Terra e Acciaio sono i più quotati. Si consiglia l’uso di una Baccalampon Dorata. Ricordiamo che questi potranno essere usati per conquistare palestre ma non le potranno difendere. Nello stesso periodo Niantic dovrebbe avviare per Pokemon Go la nuova modalità Raid Battle EX (exclusive), ancora in fase di test.

1 Commento
Vai su