Pirateria online: oltre 5.500 siti oscurati. 23 indagati in Italia

pirateria online

Continua la lotta contro la pirateria online. Nella giornata di ieri, 11 novembre 2020, è andata a termine l’operazione “Perfect Storm“, una maxi retata svolta a livello internazionale che ha coinvolto 19 Paesi, compreso l’Italia.

Oltre 5.500 siti e canali Telegram tramite i quali era possibile guardare in streaming contenuti illegali sono stati bloccati e oscurati dalle autorità, con beni dal valore di oltre 10 milioni di euro posti sotto sequestro.

Secondo quanto emerso dalle indagini, i “servizi” illegali erano offerti da un’organizzazione criminale che operava a livello internazionale e vendeva veri e propri abbonamenti illegali, acquistabili anche tramite criptovalute.

Qui in Italia la Guardia di Finanzia, in collaborazione con la Polizia di Stato e le autorità internazionali, ha portato a termine un blitz che ha visto la chiusura di oltre 700 siti web e circa 300 canali IPTV.

L’operazione ha visto l’arresto di uno dei boss della pirateria italiana e circa 23 indagati. A lasciare basiti sono però i numeri relativi ai consumatori: in Italia sarebbero ben 5 milioni gli utenti che alimentano questo mercato illegale. Su di loro potrebbero presto scattare ulteriori sanzioni.