PayPal interrompe il supporto ai pagamenti per PornHub

Il noto sito di intrattenimento per adulti mercoledì ha dichiarato che la piattaforma non supporterà più il metodo di pagamento attraverso PayPal a causa della volontà di quest’ultima azienda. Entrambe le società hanno rilasciato delle dichiarazioni per chiarire al meglio le proprie posizioni e le motivazioni dietro la rottura.

Il sito di contenuti per adulti si è definito distrutto dalla notizia, in quanto PayPal era il principale metodo di pagamento tramite il quale tutti i performers (centinaia di migliaia) venivano retribuiti e questo ovviamente creerà non poche gatte da pelare a livello organizzativo.

Metodi di pagamento alternativi ce ne sono, ovviamente, ma di sicuro PayPal era quello che godeva della massima popolarità e fiducia. PayPal, dal canto suo, ha ufficializzato la fine della collaborazione a causa di alcuni pagamenti non autorizzati e della natura stessa del sito.

Essendo infatti fortemente orientato a contenuti sessuali, violerebbe alcuni termini del Contratto di Termini e Condizioni di PayPal. Di certo la seconda condizione sussiste da sempre, dunque credo che il vero motivo della rottura sia da ricercare nella prima spiegazione o in qualche aspetto sconosciuto al pubblico.

La fine dell’accordo non sembra lasciar presagire alcuno spiraglio di intesa e quindi tutti coloro che hanno trasformato il sito di intrattenimento per adulti in una fonte di guadagno dovranno rivedere le modalità in cui ricevono le proprie entrate.

Torna in alto