Curiosità

Usare il proprio dito come telefono? Adesso è possibile con ORII!

La tecnologia sta facendo passi da gigante negli ultimi anni. Senza farcene accorgere, tutto ciò che fino ad una ventina di anni fa credevamo impossibile adesso si sta avverando. Passando dall’avere un computer nella propria tasca fino ad arrivare a vedere veri e propri ologrammi davanti a noi, tutto sta cambiando e si sta evolvendo per portarci finalmente nel futuro. Ciò di cui vi stiamo per parlare oggi è ORII, un interessante progetto che vi permetterà di telefonare…utilizzando il vostro dito.

ORII, un progetto innovativo

Ogni giorno, tantissime Spin-off o piccole imprese cercano di emergere presentando i propri progetti su alcuni siti di Crowfound. Affidarsi al Crowfounding significa cercare di convincere le persone comuni e/o aziende ad investire denaro su un proprio progetto innovativo al fine di consentire la realizzazione di massa di esso. Questo è il caso di Origami Labs, un’azienda di Honk kong che recentemente ha presentato il suo ORII sul sito web Kickstarter alla ricerca del supporto popolare.

Ma cos’è ORII? Si tratta di un piccolo accessorio bluetooth da posizionare sull’indice come fosse un anello. Dopo averlo sincronizzato tramite la connessione wireless col proprio smartphone Android o iOS, questo rende possibile l’utilizzo delle classiche funzionalità di un’auricolare (rispondere o effettuare chiamate, inviare messaggi etc.) semplicemente toccando l’orecchio con il vostro dito. Tutto questo avviene grazie alla tecnologia della conduzione ossea che rende possibile la conduzione dell’audio attraverso il proprio indice. In pratica sentirete la voce del vostro contatto uscire dal vostro dito. Ecco a voi la descrizione ufficiale:

Squilla squilla! ORII è il primo anello intelligente a livello mondiale che trasforma il tuo dito in un telefono intelligente. Basta toccare l’orecchio per poter effettuare chiamate, inviare messaggi, impostare promemoria o qualsiasi altra cosa che Siri o Google Assistant possono fare per te. ORII utilizza la conduzione ossea per inviare il suono lungo il dito e nel tuo orecchio. E ‘elegante e spy-ish, e solo tu lo puoi sentire.

ORII, specifiche tecniche

Dato che si tratta di un piccolo anello auricolare, non ci possiamo aspettare un hardware da smartphone, ma è comunque interessante conoscere cosa contiene al suo interno:

  • Dual Bluetooth 3.0/Bluetooth Low Energy (BLE) 4.0;
  • Sistema avanzato per la rimozione del rumore ambientale;
  • Batteria da 50 mAh con durata di 1H di chiamata e 45H di standby;
  • Tempo di ricarica di 1.5H;
  • Resistente all’acqua (IPX7);
  • Compatibilità con Android da 4.4 ed iOS dalla versione 8;
  • Colorazioni Matte Black, Sandblasted Silver e Metallic Dark Grey.

ORII, prezzo e data d’uscita

ORII è già riuscito a vincere la campagna di Crowfounding raggiungendo la quota prefissata. Questo anello smart sarà disponibile per i beta tester da Novembre 2017 al costo di $399 ed all’acquisto ufficiale da Febbraio 2018 investendo oggi su questo dispositivo minimo $119.

Si tratta di un’idea innovativa che porta ancora di più la persona nell’informatica. Un progetto nuovo, fresco, pronto a proiettarci nel futuro per farci vivere un’esperienza unica di interazione uomo-macchina. Sareste interessati all’acquisto di ORII?

1 Commento
Vai su