Notevoli miglioramenti per Windows 10, un’auto elettrica Lidl, questo il riassunto ‘della settimana

L’aggiornamento numerato 19044.1862 migliora le prestazioni IOPS, l’Elaris Finn è ora disponibile in Germania, uno studio rivela che la pirateria limita la povertà di un Paese, questo il riassunto della settimana.

Questa settimana, Microsoft ha rilasciato il suo nuovo aggiornamento di Windows 10 mentre Lidl ha iniziato a vendere la sua nuova auto elettrica, l’Elaris Finn, in Germania. Mentre un utente di scooter elettrico è stato avvistato sull’autostrada a più di 100 km/h, SACEM rivendica il copyright dei proprietari di Airbnb e uno studio rivela che la pirateria sarebbe in grado di far uscire un Paese dalla povertà.

Elaris Finn ora disponibile in Germania

Prodotto in Cina e venduto lì dal 2019, l’Elaris Finn è ora commercializzato in Germania da alcuni giorni. Lidl continua a provare a sviluppare il suo segmento di auto elettriche, e il primo modello del colosso tedesco ricorda molto la Smart, che è leggera e può raggiungere i 115 km/h. L’abbonamento mensile “Like2Drive” è di 222 euro, ma puoi anche acquistare il veicolo per un importo di 20.330 euro.

Leggi: Lidl lancia la propria auto elettrica per competere con la Citroën Ami

110 Km/h su uno scooter elettrico in autostrada

Proprio su Reddit è stato condiviso il video di una giovane donna che guidava a più di 110 Kh/h in autostrada. È stato l’autista di un’auto che passava dietro di lei a registrare il video, dimostrando così l’eccessiva velocità a cui viaggiava lo scooter. Oltre al casco, possiamo vedere che la donna che guida la piccola macchina non indossa alcun equipaggiamento protettivo e quindi corre un rischio enorme.

Leggi: Raggiunge i 110 km/h con il suo scooter elettrico e sorpassa le auto in autostrada

Microsoft perfeziona Windows 10

Martedì 19 luglio Microsoft ha rilasciato un nuovo aggiornamento di Windows 10, disponibile per ora solo per gli addetti ai lavori. La build, numerata 19044.1862, migliora le prestazioni delle operazioni di input/output al secondo e quindi aumenta le capacità di dischi rigidi e SSD. Tramite questo nuovo aggiornamento, l’azienda di Redmond corregge anche molti problemi.

Leggi: Windows 10: l’aggiornamento 19044.1862 migliora le prestazioni di dischi rigidi e SSD

SACEM affronta i proprietari di Airbnb

Se possiedi un appartamento che affitti su Airbnb, questa notizia dovrebbe interessarti. SACEM, infatti, ha deciso di pretendere royalties dai locatori quando possiedono un televisore, una radio o un lettore CD in alloggi in affitto. SACEM ha proposto un forfait di 198 euro annui e minaccia di sanzionare i locatori con una sanzione di 300.000 euro in caso di rifiuto al pagamento delle royalties. Detto questo, in realtà non devi pagare se non hai una parabola satellitare.

Leggi: Airbnb: SACEM rivendica il copyright dai proprietari, ma non sei obbligato a pagare

Uno studio rivela i vantaggi dell’hacking

Il Balkan Journal of Social Sciences ha condiviso i risultati di uno studio condotto per comprendere il possibile legame tra pirateria e l’economia complessiva di un Paese. Analizzando l’effetto della pirateria in America Latina, ad esempio, i ricercatori hanno scoperto che la pirateria alla fine può aiutare alcune popolazioni a uscire dalla povertà. Attraverso l’hacking di software come Office o le suite Adobe, gli abitanti vengono formati e possono così acquisire competenze.

Leggi: L’hacking è una via d’uscita dalla povertà, rileva uno studio

Le nostre prove del giorno

2/5 per la scheda grafica Intel Arc 380

Oltre a prestazioni decenti a 1080p e un prezzo interessante, l’Intel Arc 380 è tutt’altro che all’altezza e avrà difficoltà a vincere contro l’RX 6400, ad esempio. Intel offre qui una scheda grafica che non fornisce alcuna funzionalità innovativa, il suo consumo è elevato ed emette un rumore acuto molto sgradevole. Intel non riesce a convincerci con questo Arc 380.

Leggi: Recensione Intel Arc 380: una scheda grafica che non fa scintille

Realme GT Neo 3T: migliore e meno buono del suo predecessore

Cerchi uno smartphone da gaming ad un prezzo contenuto, Realme propone ancora una volta un prodotto interessante con il GT Neo 3T. Ci piace la sua potenza, la colorimetria dello schermo migliorata rispetto al GT Neo 2, la sua eccellente economia o la stabilità della piattaforma e il buon controllo della temperatura. Tuttavia, ci rammarichiamo che la qualità della foto sia stata rivista al ribasso rispetto al GT Neo 2 e notiamo che la carica è più lenta tra l’80% e il 100%.

Leggi: Test Realme GT Neo 3T: prezzo più basso, autonomia e stabilità migliorate

Piacevolmente sorpreso dalla Nissan Ariya

L’Ariya è il primo crossover elettrico di Nissan e questo veicolo ci ha conquistato in generale. Oltre all’ergonomia inadatta del posto di guida e a un sistema di assistenza alla guida che suona un po’ troppo forte, Nissan offre un veicolo di qualità con un design unico. Apprezziamo il suo consumo controllato e il fatto che Ariya può caricare fino a 22 kW con caricabatterie CA e fino a 130 kW in CC. Da notare che la presenza di una modalità video nello specchio centrale ci sembrava superflua e che la modalità mirror classica rimane la nostra preferita.

Leggi: Test Nissan Ariya: aggiornamento elettrico