Morte Kobe Bryant: pubblicati i risultati delle autopsie

Kobe Bryant
Kobe Bryant

A quattro mesi dal tragico incidente in cui sono morti la stella del basket Kobe Bryant, la figlia Gianna di appena 13 anni, e altre sette persone, sono finalmente stati resi noti i risultati delle autopsie.

Cosa è emerso dall’autopsia

Ecco ciò che è stato riportato da TMZ e che si legge nel referto pubblicato dal medico legale della contea di Los Angeles:

“I test tossicologici non hanno rilevato la presenza di alcol o droghe. Le sostanze testate sono state: benzodiazepine, cocaina, fentanil, eroina, marijuana, oppioidi, fencyclidina e anfetamine”

Morte immediata per tutti

I dati rivelano quindi che Ara Zobayan, il pilota dell’elicottero schiantatosi il 26 gennaio in California, non avesse assunto alcuna sostanza stupefacente. Una tragica fatalità, in cui tutti i passeggeri subirono lesioni mortali istantanee al momento dello schianto.