Modalità di visualizzazione sempre attiva prevista per i futuri telefoni iPhone 14 Pro: Apple può implementarla in un modo diverso rispetto ai produttori di telefoni Android

Si dice che un’innovazione nei nuovi iPhone di Apple di questo autunno sia la modalità di visualizzazione sempre attiva, che dovrebbe arrivare sui nuovi modelli di punta, ovvero iPhone 14 Pro e iPhone 14 Pro Max.

Abbiamo sentito segnalazioni sulla modalità di visualizzazione sempre attiva nei nuovi modelli di punta di iPhone dalle fonti più affidabili possibili, come il giornalista Apple di Bloomberg Mark Gurman, e in aggiunta a ciò, sono stati trovati vari riferimenti alla modalità di visualizzazione sempre attiva nelle versioni di prova della nuova versione del sistema operativo iOS 16 annunciata da Apple il 6 giugno.

Ora sono stati trovati ancora più riferimenti in iOS 16 e negli strumenti di sviluppo di applicazioni Xcode di Apple, rivelando più in dettaglio come funzionerà la modalità schermo sempre attivo di iPhone pianificata da Apple.

Una delle novità più importanti della nuova versione del sistema operativo iOS 16, anche per i precedenti modelli di iPhone, è la visualizzazione della schermata di blocco, che è più versatile, personalizzabile in termini di font e, ad esempio, contiene widget selezionati.

La nuova visualizzazione dello schermo bloccato è facile da vedere mentre si prepara per la modalità schermo sempre attivo. Ad esempio, i widget che offrono diverse informazioni su calendario, meteo, fusi orari, allarmi e attività, così come il nuovo tipo di widget di monitoraggio in tempo reale che aggiornano le loro informazioni, sono come se dovessero apparire costantemente sullo schermo, anche nella modalità di visualizzazione sempre attiva.

Secondo le informazioni ora rivelate, Apple sembra implementare la modalità di visualizzazione sempre attiva sui suoi iPhone in un modo leggermente diverso rispetto a quanto è comune per i produttori di telefoni Android. Nella modalità di visualizzazione sempre attiva sui telefoni Android, lo schermo di solito mostra le informazioni selezionate e lo schermo è per lo più nero. Apple, d’altra parte, sembra aver escogitato una soluzione in cui l’immagine di sfondo della visualizzazione dello schermo bloccato rimane sullo schermo, ma lo schermo si attenua. Tuttavia, non è noto se l’immagine di sfondo sia destinata a rimanere sullo schermo continuamente o, ad esempio, solo per un po’ dopo il blocco del telefono.

Il sito Web 9to5Mac ha recentemente rivelato che iOS 16 include nuove versioni più scure degli sfondi, adatte per l’uso in modalità di visualizzazione sempre attiva. Queste nuove versioni di sfondi sono etichettate come Sleep.

Inoltre, uno sviluppatore di applicazioni con il soprannome rhogelleim ha dichiarato sul suo account Twitter che l’anteprima SwiftUI degli strumenti di sviluppo di applicazioni Xcode di Apple ora offre un’anteprima di una possibile modalità schermo sempre attiva. Quando si spegne lo schermo nel simulatore, i widget nella visualizzazione della schermata di blocco diventano parzialmente trasparenti e l’orologio rimane visibile sullo schermo.

Oltre alla possibile visualizzazione continua dell’immagine di sfondo, la modalità schermo sempre attivo di Apple differisce anche dai telefoni Android in quanto è strettamente collegata alla nuova visualizzazione della schermata di blocco. Nei telefoni Android, la modalità di visualizzazione sempre attiva è solitamente una modalità completamente separata, che ha tutte le proprie impostazioni.

Il motivo per cui la prevista modalità schermo sempre attiva è limitata ai nuovi telefoni iPhone 14 Pro e Pro Max può essere trovata nella loro tecnologia di visualizzazione.

Già l’anno scorso, in iPhone 13 Pro e iPhone 13 Pro Max, Apple ha introdotto la tecnologia di visualizzazione LTPO, che consente un adattamento flessibile della frequenza di aggiornamento dello schermo. Nell’iPhone 13 Pro duo, la frequenza di aggiornamento può scendere ai 10 hertz più bassi, nel qual caso il contenuto dello schermo viene aggiornato 10 volte al secondo.

Secondo alcune indiscrezioni, la frequenza di aggiornamento di iPhone 14 Pro e iPhone 14 Pro Max potrebbe scendere a solo 1 hertz, ovvero dieci volte inferiore rispetto ai loro predecessori. La frequenza di aggiornamento inferiore riduce notevolmente il consumo energetico e quindi la modalità di visualizzazione sempre attiva viene implementata con un impatto minimo sulla durata della batteria. Al suo apice, la frequenza di aggiornamento sugli schermi raggiungerebbe comunque i 120 hertz, che a sua volta, se necessario, garantisce una riproduzione fluida delle immagini in movimento.

Nell’Apple Watch, Apple ha già utilizzato un pannello di visualizzazione AMOLED di tipo LTPO e ha offerto uno schermo sempre attivo a partire dall’Apple Watch Series 5. Sull’Apple Watch, il contenuto dello schermo rimane sostanzialmente invariato nell’Apple Watch. in modalità in diverse viste, con lo schermo solo oscurato.

In caso contrario, i nuovi modelli di punta di iPhone 14 Pro dovrebbero avere anche due fori per la fotocamera frontale e altri componenti del sistema di fotocamera frontale TrueDepth nella parte superiore dello schermo invece del notch dello schermo, una nuova fotocamera frontale con autofocus e una fotocamera più grande diaframma e una fotocamera principale da 48 megapixel più precisa sul retro. Puoi leggere altre voci sui telefoni iPhone 14 nel nostro articolo precedente!