Ministro Azzolina: “Gli studenti misureranno la temperatura a casa”

Dopo l’arrivo della pandemia da Coronavirus, uno dei temi più caldi e dibattuti è quello che riguarda la riapertura delle scuole. Il ministro dell’Istruzione Azzolina in questi giorni ha fatto trapelare numerose informazioni al riguardo.

L’ultima notizia che riguarda il rientro a scuola è che gli alunni dovranno misurare la temperatura corporea a casa prima di essere accompagnati; se si supera i 37,5 gradi non si potrà accedere alla struttura. Inoltre sono previsti anche test sierologici per tutto il personale sanitario.

Così facendo si potrà avere quel minimo di serenità per una riapertura in sicurezza e il ministro Azzolina ha dichiarato anche di non voler smembrare le classi e di star cercando soluzioni alternative.

Infatti si sta pensando a riadattare gli spazi, magari utilizzando un arredo differente con banchi più piccoli o strutture di cui prima non si usufruiva.