Migliori portafogli per proteggere le criptovalute

Anche se non hai molta familiarità con il mondo della valuta digitale, molto probabilmente ti sei imbattuto nel termine “crypto wallet”.

In poche povere, un portafoglio crittografico è uno spazio, virtuale o fisico, che memorizza chiavi pubbliche e private per le transazioni di criptovaluta.

Sebbene ci siano una serie di fattori da considerare quando si sceglie un portafoglio crittografico, la sicurezza dovrebbe sempre essere la prima priorità. Quindi, quali sono i portafogli crittografici più sicuri?

I migliori portafogli crittografici

Exodus

Con la sua interfaccia intuitiva e il supporto per oltre 180 valute digitali, Exodus è un ottimo portafoglio per chiunque sia seriamente interessato alle criptovalute, ma le sue caratteristiche di sicurezza sono davvero ciò che lo separa dalla concorrenza.

Exodus non memorizza i dati utente sensibili. I dati infatti vengono archiviati localmente, il che significa che Exodus non può visualizzare o accedere a un portafoglio in nessun caso.

Inoltre, Exodus non richiede agli utenti di fornire informazioni personali e le transazioni sulla piattaforma sono completamente anonime, con il software che genera un nuovo portafoglio per ciascuno.

Wasabi

Se stai cercando un portafoglio Bitcoin incentrato sulla privacy, probabilmente hai già sentito parlare di Wasabi, poiché utilizza CoinJoin, una strategia di anonimizzazione infallibile.

CoinJoin consente letteralmente agli estranei di mettere insieme le loro monete in una nuova transazione. Naturalmente, alla fine, ai partecipanti viene lasciato lo stesso numero di monete, ma il processo stesso oscura tutte le informazioni identificative.

Per impostazione predefinita, Wasabi instrada tutte le transazioni attraverso la rete Tor e genera un indirizzo univoco per ogni nuova transazione, che aggiunge semplicemente un altro livello di privacy e garantisce il relativo anonimato.

Coinbase

Come forse già saprai, Coinbase gestisce uno dei più grandi scambi di criptovalute al mondo, ma la società ha anche il proprio portafoglio di criptovalute.

Coinbase Wallet è un portafoglio di auto-custodia, il che significa che un utente è il suo unico proprietario, mentre tutte le chiavi sono archiviate localmente sul dispositivo dell’utente.

Non è necessario fornire alcuna informazione personale, nemmeno un indirizzo e-mail, per utilizzare questo portafoglio. Inoltre, in caso di una grave violazione della sicurezza, i tuoi fondi sarebbero comunque al sicuro.

Coinbase Wallet supporta praticamente tutte le valute digitali più conosciute, inclusi Bitcoin, Ethereum, Polygon, Lietcoin e Dogecoin.

Guarda

In qualità di protagonista relativamente nuovo nel mercato dei portafogli crittografici, Guarda ha fatto uno sforzo per distinguersi dalla concorrenza concentrandosi su sicurezza e privacy.

Proprio come Coinbase Wallet, Guarda non memorizza le chiavi private sui server aziendali e nemmeno sul dispositivo dell’utente.

In altre parole, Guarda garantisce che i dati dell’utente siano conosciuti solo dall’utente, il che riduce al minimo le possibilità di de-anonimizzazione. Questo portafoglio supporta oltre 400.000 risorse digitali, il che lo rende un’ottima scelta per investitori e trader seri.

C’è un aspetto negativo, tuttavia: la commissione di transazione è del 5,5%.

Non convinto? Considera i portafogli freddi

Exodus, Wasabi, Coinbase, Guarda sono tutti ottimi portafogli crittografici e probabilmente non sbaglieresti se ne scegliessi uno. Questa, più che altro, è una questione di preferenza.

Anche se è estremamente difficile, c’è una piccolissima percentuale che i portafoglii crittografici possano venire violati. Quindi, se stessi cercando la massima sicurezza e privacy, considera di investire in un portafoglio freddo.

I cold wallet freddi, sono di gran lunga il modo più sicuro per archiviare le chiavi di criptovaluta: immaginali come chiavette USB che archiviano risorse digitali.

I portafogli freddi non sono connessi a internet, quindi ovviamente non sono vulnerabili all’hacking. Inoltre, sono piuttosto convenienti, compresi quelli ricchi di funzionalità che costano al massimo alcune centinaia di dollari.