Applicazioni

Messenger Kids: in arrivo la modalità “sleep” per sospendere la chat

Messenger Kids è una variante dell’applicazione dedicata alla chat di Facebook e creata appositamente per i bambini con un’età compresa tra i 6 e i 12 anni. La società con a capo Mark Zuckerberg è pronta per introdurre la modalità “sleep“, tramite la quale i genitori potranno impostare delle fasce orarie in cui i figli non avranno la possibilità di utilizzare la chat, ad esempio di notte o durante l’orario dei compiti a casa.

Quindi, negli orari stabiliti dai genitori, i piccoli non solo non riceveranno notifiche, ma non potranno nemmeno giocare con la fotocamera dell’app, né inviare o ricevere messaggi. Per chi non ne avesse mai sentito parlare, facciamo una breve panoramica su questa curiosa applicazione lanciata lo scorso mese di dicembre negli Stati Uniti.

Per poterla utilizzare non serve creare un altro account Facebook. Sono i genitori stessi ad iscrivere il bambino attraverso la propria utenza. I grandi inoltre hanno anche libero accesso alla lista dei contatti con cui il figlio potrà scambiare messaggi, i quali non possono essere eliminati o nascosti, in modo tale da avere un totale controllo sull’attività del bambino.

Messenger Kids non ha alcuna inserzione pubblicitaria ed offre chat video e di testo con filtri colorati, ma per adesso non è utilizzabile nel nostro Paese. Come si può sospettare, l’applicazione è stata fin da subito criticata perché rivolta ad una fascia d’età troppo bassa, tanto che negli USA è stata firmata una petizione per chiedere di chiudere l’app con l’accusa che essa comprometta lo sviluppo sano dei bambini. La pensate allo stesso modo?

Fai click per commentare
Vai su