Meloni e Salvini: “Il 2 giugno a Roma per manifestare”

Matteo Salvini e Giorgia Meloni
Matteo Salvini e Giorgia Meloni

Ieri sera il premier Conte ha annunciato le norme in vigore da domani, 18 maggio. A contrastare con il governo però l’opposizione, che in queste ore si è sfogata sui social network.

Giorgia Meloni sulla sua pagina Facebook ha infatti scritto un lungo messaggio contro il governo, che recita:

“Nuova conferenza stampa fiume di Conte in prima serata per annunciare la Fase 2 della Fase 2. Il 18 maggio la quasi totalità delle attività produttive potrà ripartire, sarà sufficiente attenersi ai protocolli, pena multe salatissime e sanzioni. Peccato che molti di questi protocolli vengano resi noti ora, o siano addirittura un mistero, a meno di 36 ore dall’apertura.
Intanto, non una parola sulle centinaia di migliaia di persone che ancora aspettano la cassa integrazione o il bonus per gli autonomi, o sulle imprese in attesa di una liquidità che non è mai arrivata.
L’Italia non merita tanto cinismo e pressappochismo, e per questo il 2 giugno daremo vita a una grande mobilitazione, nel rispetto delle norme di sicurezza, per dare voce agli italiani stufi della propaganda e che pretendono risposte concrete. (Ps. Ha detto Conte che abbiamo il diritto di manifestare. Per dirla con Fantozzi: “come è umano lei”)”

Dall’altra parte il leader della Lega, Matteo Salvini, sempre utilizzando i social network ha invitato i cittadini alla manifestazione scrivendo:

“Come tanti italiani stanno già facendo in questi giorni, con le mascherine, rispettando le distanze e senza assembramenti, il 2 giugno saremo a Roma con un lungo Tricolore per portare in piazza le idee di molti per ricostruire il Paese, e per raccogliere cibo e generi alimentari da donare a chi ha bisogno”

Meloni e Salvini si fanno quindi portavoce di tanti italiani che reclamano un ritardo nei pagamenti della cassa integrazione, organizzando una manifestazione a Roma il 2 giugno.