Salvini: “Perchè bar e ristoranti chiusi? Basta autocertificazioni, fiducia agli italiani”

Il leader della Lega Matteo Salvini
Il leader della Lega Matteo Salvini

Il leader della Lega, Matteo Salvini, dopo la conferenza stampa di Conte, così come la collega Giorgia Meloni, ha fatto una diretta su Facebook in cui ha commentato a caldo le nuove decisioni del governo.

Non sono mancate di certo le polemiche, prima sulla decisione di bar e ristoranti ancora chiusi fino al 1 giugno e poi, come aveva già scritto sui suoi profili social, Salvini ha voluto esprimere la sua opinione sulle autocertificazioni, che dovranno continuare ad essere mostrate agli agenti.

Le parole di Salvini contro le decisioni di Conte

“Ho ascoltato tre quarti d’ora la conferenza di Conte e dopodiché mi sono domandato ‘Ma che cosa avrà detto?’. Tedeschi, turchi, francesi ci stanno fregando interi pezzi di mercato. Gli imprenditori sono disposti a pagare di tasca loro per riaprire in sicurezza. Come si può pensare che bar e ristoranti riaprano a giugno? Perché non riaprire subito quelli che sono in grado di garantire sicurezza? Nessuna parola dal presidente e dal governo sul turismo. Quanti cuochi, camerieri, stagionali non hanno certezze, stipendio e cassa integrazione? Ma gli affitti e i mutui non aspettano.

Come già detto, Matteo Salvini ha parlato anche delle autocertificazioni dicendo:

Basta con le autocertificazioni, gli italiani hanno dimostrato una responsabilità eccezionale, pazienza, saggezza, solidarietà, generosità, coraggio. Li vogliamo ricompensare dando loro fiducia? Facciamo tornare poliziotti e carabinieri a fare il loro lavoro senza inseguire chi va a spasso col cane, chi va in spiaggia o chi va a fare la spesa troppo lontano dal proprio domicilio.”