M5S contro Meloni: “Pagliacciate ogni giorno, non accettiamo lezioni da finti patrioti”

La leader di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni
La leader di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni

Ieri mattina si è tenuta una nuova riunione in Senato, in cui si è parlato delle decisioni prese dal consiglio europeo nella giornata di giovedì. L’ok dell’UE al Recovery Fund ha fatto discutere molto, soprattutto l’opposizione, con il discorso di Giorgia Meloni alla Camera dei Deputati.

Nel suo intervento, la leader di FdI si è rivolta anche ai colleghi del M5S, invitandoli a votare insieme a loro compatti contro il MES e a dimostrare di voler salvare l’Italia. Non è mancata la replica del Movimento 5 Stelle, che ha fatto notare all’opposizione di star continuamente postando sui profili social l’attivazione del MES che non corrisponde alla realtà dei fatti.

Il post su Facebook del M5S

Con un lungo post su Facebook, il Movimento 5 Stelle ha voluto rispondere a Giorgia Meloni e con toni duri ha scritto:

“La provocazione dell’odg della Meloni è stata naturalmente respinta. La Meloni in queste settimane ha costantemente remato contro gli interessi del Paese e noi non accettiamo lezioni da finti patrioti, che simulano di fare gli interessi del Paese e poi siedono a braccetto con i sovranisti che, in Parlamento, hanno bocciato per due volte i bond europei chiudendo di fatto la porta alla solidarietà dell’Unione nei confronti dell’Italia.

Il MoVimento 5 Stelle si opporrà in tutte le sedi all’attivazione del MES che, lo ricordiamo, allo stato attuale prevede condizionalità che non accettiamo. Così come è stato detto in numerose occasioni che l’Italia non intende ricorrere a uno strumento non adatto ad affrontare questa crisi. E noi non votiamo un ordine del giorno presentato dai traditori che hanno approvato il MES, quando il MoVimento 5 Stelle non era neanche in Parlamento.

La verità è che dall’opposizione assistiamo solo a menzogne e a pagliacciate ogni giorno. Senza considerare poi la totale confusione e divisione che hanno nel centro destra: Berlusconi vuole il Mes, la Meloni vuole gli eurobond, Salvini dice di volerli ma poi vota contro gli eurobond al Parlamento europeo.

Magari, prima di attaccare governo e maggioranza, si parlino e decidano cosa vogliono da grandi. L’auspicio, in questo momento drammatico ed emergenziale del Paese in cui ognuno è chiamato a remare nella stessa direzione, è che ci sia prima di tutto senso di responsabilità.”