Lo sviluppatore di Pokémon GO Niantic ha licenziato parte della sua forza lavoro e ha completato quattro progetti AR

Niantic prevede di chiudere diversi progetti e licenziare dozzine di dipendenti, ha riferito Bloomberg. Lo sviluppatore di Pokémon GO cerca quindi di prepararsi alle “tempeste economiche”.

Niantic, noto soprattutto per il suo gioco di successo Pokémon GO, afferma che sospenderà quattro grandi progetti e licenzierà da 85 a 90 dipendenti. In totale, quindi, circa l’8% del personale dell’azienda concentrato sulle esperienze di gioco in realtà aumentata rischia di perdere il lavoro.

Nell’estate del 2016, Niantic ha rilasciato Pokémon GO, che si è evoluto in un fenomeno globale poiché i cittadini inseguivano mostri tascabili in dozzine di paesi. L’avventura Pokémon in realtà aumentata che ha ispirato il movimento è ancora popolare, ma da allora Niantic non è riuscita a replicare il successo sulla stessa scala.

Niantic prevede di interrompere quattro progetti di gioco nel prossimo futuro. Heavy Metal, una joint venture tra Niantic e Punchdrunk, Blue Sky e Snowball, ambientata nel mondo di Transformers, sta per concludersi.

Nelle sue stesse parole, Niantic ha semplificato le sue operazioni da tempo e lavora per ridurre i costi. Ora, tuttavia, la società di gioco deve continuare ad agire per prepararsi alle “tempeste economiche” che potrebbero attendersi.

Nonostante la razionalizzazione dell’economia, Niantic è stata attiva di recente. Di recente, la società ha riferito di NBA All-World, la prima esperienza di gioco in realtà aumentata di Niantic nel mondo dello sport, tra le altre cose.