Giochi

Lineage 2: Revolution si aggiorna e aggiunge altri contenuti

Nel panorama videoludico dei dispositivi mobili oltre ai classici giochi da smartphone vi sono alcune produzioni che per più di un motivo strizzano l’occhio a generi tipicamente esclusivi di console e PC. La complessità di ricreare mondi dettagliati, con un gameplay più profondo della media e adattare il tutto a terminali molto piccoli (ma ormai potentissimi) non ha scoraggiato gli sviluppatori di Netmarble, che con il loro MMORPG Lineage 2: Revolution hanno creato una community di giocatori appassionati.

Con l’ultimo update del videogioco sono state introdotte diverse migliorie sia tecniche che contenutistiche. Dal punto di vista delle razze, gli Orchi fanno la loro comparsa con ben 3 sottoclassi: Orc Raider, Orc Monk e Orc Shaman (rispettivamente Warrior, Rogue e Mage). Scegliendo un personaggio appartenente a questa categoria si comincerà anche da una zona fino ad ora mai apparsa, ovvero l’Immortal Plateau del Sud.

Aggiunta anche la nuova mappa Avento, esplorabile dai giocatori di livello più alto sia nella quest principale che in quella secondaria. E’ stata introdotta la Second Class Transfer e anche in ambito connettività ci sono stati alcuni aggiornamenti, in quanto ora è possibile passare da un server a un altro durante le sessioni online. L’offerta del gioco dunque si rimpolpa e per godere al massimo di tutto ciò una valida opzione è quella di assaporare l’esperienza tramite un emulatore Android.

In questo modo potremo giocare comodamente da PC o Mac, sfruttando un display ben più ampio, comandi molto più precisi e un comparto tecnico sempre all’altezza. In questo settore BlueStacks rappresenta uno dei programmi più completo e affidabile, oltre che uno dei software aggiornati più frequentemente. Se provare un’esperienza di gioco mobile sotto una veste decisamente diversa (e sotto vari punti migliore, come detto) vi intriga tramite questo link potrete facilmente scaricare e installare sia BlueStacks che il videogame in questione.

Fai click per commentare
Vai su