Lime lancia Citra, una curiosa due ruote elettrica che non è né una bicicletta né uno scooter

L’operatore Lime sta acquistando con Citra un nuovo veicolo elettrico a due ruote self-service, schierato nell’ambito di un programma pilota in una città californiana.

Chiaramente non aspettatevi di vedere Citra – il nuovo congegno elettrico presentato da Lime in a post sul blog – presto per le strade di Parigi o della Francia. L’operatore dietro il servizio di scooter, biciclette e scooter elettrici sta sperimentando una macchina nuova di zecca in una città californiana, Long Beach più precisamente.

Citra non è proprio una bicicletta, né uno scooter di tendenza: si trova a metà strada tra queste due categorie di veicoli. Difficile anche qualificarlo come ciclomotore nonostante la sua maniglia di accelerazione, che appartiene al segmento dei ciclomotori, che in Francia devono però rispettare alcune regole (targa, assicurazione).

Ancora un progetto sperimentale

Diciamo che per il momento questo progetto sperimentale è confinato nelle leggi americane che ne consentono la circolazione anche in modalità self-service. Essendo Citra appunto un programma pilota, Lime si riserva il diritto di interromperlo in pochi mesi o di svilupparlo su scala più ampia nel prossimo futuro.

Fonte: calce

Fonte: calce

Fonte: calce

Fonte: calce

Fonte: calce

Come per gli altri suoi veicoli, l’azienda vuole sottolineare “sicurezza, accessibilità e facilità d’uso”. Se non fornisce alcun dettaglio sul funzionamento di Citra, immaginiamo che sia in gioco un sistema di QR Code da scansionare tramite la sua applicazione per sbloccare la due ruote e iniziare il suo viaggio.

Un piccolo bauletto posizionato nella parte posteriore permette di riporre alcuni effetti personali. Lime ha aggiunto anche frecce anteriori e posteriori, un vero clacson (e non un campanello che di solito si trova su una bicicletta), pneumatici più spessi per assorbire meglio le piccole irregolarità della strada oltre ad un supporto telefonico. sul manubrio.

Prezzo e scheda tecnica: un mistero

Nelle foto è presente nel menù anche un cavalletto centrale per parcheggiare il veicolo in modo stabile e sicuro. Per il momento nessun dato tecnico (velocità, accelerazione, autonomia) è stato comunicato dal costruttore. Quest’ultimo ignora anche il listino della sua offerta.

Sarà interessante vedere se Lime espanderà questo progetto ad altre città degli Stati Uniti, o anche ai mercati europei come la Francia. A patto di rispettare le leggi inerenti ai ciclomotori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto