La principale novità del Pixel 6a approderà su altri smartphone

Google ha annunciato che la funzione “mimetizzazione” di Pixel 6a, che cambia la tinta di un elemento in una foto, arriverà anche su Pixel 6 e Pixel 6 Pro.

Con il suo Pixel 6a, Google ha introdotto una nuova funzione di modifica per la sua applicazione Google Foto. Lo smartphone di fascia media del produttore consente di modificare la colorimetria e la tinta di un elemento sullo sfondo della foto. Un modo per rendere meno appariscente questo elemento e, al contrario, per evidenziare meglio il soggetto.

Tuttavia, questa funzione è attualmente presente solo su Google Pixel 6a, come funzione di “cancella magica”. Ora, oltre all’opzione “cancella”, la gomma magica include un’opzione “mimetizzazione”. L’idea è quindi quella di modificare i colori di un elemento della foto per fonderlo meglio con lo sfondo. Prenderà poi la tonalità degli elementi che lo circondano per orientare meglio lo sguardo verso il vero soggetto della foto.

Questa funzione è ben nota ai fotografi che potrebbero già utilizzare strumenti di editing più avanzati come Photoshop o Lightroom per modificare la tinta di un elemento per renderlo meno evidente. Tuttavia, la funzione di Google Foto ha, come la gomma magica, il vantaggio della facilità d’uso. Tutto quello che devi fare è circondare l’elemento di cui vuoi modificare il colore affinché le modifiche vengano applicate direttamente.

Una funzione che arriva questa settimana su altri smartphone

Se il Pixel 6a è attualmente l’unico smartphone ad avere diritto a questa funzione mimetica, Google intende comunque estenderla a più smartphone. Interrogato dal sito americano The Verge, Google ha indicato che i suoi due precedenti smartphone di fascia alta, Google Pixel 6 e Google Pixel 6 Pro, potranno sfruttare questa funzione Camouflage da giovedì 28 luglio. è anche in questa data che Pixel 6a sarà disponibile in commercio, insieme alle nuove cuffie dell’azienda, le Pixel Buds Pro.

Questa funzione di camouflage e gomma magica essendo integrata direttamente nell’applicazione Google Foto, disponibile su tutti gli smartphone Android, possiamo però sperare che venga estesa nei prossimi mesi a più smartphone. Google offre alcune funzionalità aggiuntive agli utenti che si abbonano alla sua offerta Google One. Oltre allo spazio di archiviazione esteso, l’abbonamento consente di sfruttare le funzioni “illuminazione del ritratto” e “sfocatura dello sfondo”. Trattandosi di queste due modalità di editing, finora riservate solo agli smartphone Pixel, possiamo quindi sperare che la gomma magica e la sua funzione camouflage giungano al termine su tutti gli smartphone Android.