Notizie

Kylie Jenner abbandona Snapchat e l’app perde oltre 1 miliardo di dollari

Kylie Jenner, sorella della più famosa Kim Kardashian, con un cinguettio ha letteralmente causato il crollo in borsa dell’azienda Snap.Inc. L’influencer americana ha infatti dichiarato sul suo profilo twitter, che vanta oltre 24 milioni di seguaci, di non apprezzare più Snapchat dopo l’ultimo aggiornamento. Oltre a non amarne più l’interfaccia, si dichiara delusa in quanto sente che ormai il social è seguito da sempre meno persone.

Purtroppo per l’azienda i numeri sono in continuo peggioramento e questo annuncio da parte di uno dei personaggi più seguiti sulla propria piattaforma non ha di certo migliorato le cose. Ciò ha avuto immediate ripercussioni sulla quotazione in borsa del titolo, che ha concluso la giornata con una perdita del 6%. Il valore si sta pericolosamente riavvicinando a quello originale, ovvero di 17 dollari ad azione.

A nulla è servito il messaggio riparatore della stessa Jenner, dopo aver notato gli effetti destabilizzanti del suo tweet, che ha ribadito di amare comunque il social. Il danno ormai è già stato provocato, ma questo evento è ovviamente frutto di un periodo negativo che si prolunga da tempo e che sembra, purtroppo, inarrestabile. Snapchat non vendendosi ai grandi colossi non ha avuto vita facile, e il successo sempre crescente di Instagram, diretta concorrente, ne sta causando la morte.

Tempo fa in un apposito articolo abbiamo già approfondito questo tema, ed in un certo senso, avevamo già pronosticato il futuro difficile per questa giovane società, che ad ogni modo con coraggio ha saputo riscuotere un enorme successo senza piegarsi alla logica dei giganti tech, pagandone comunque le conseguenze.

Fai click per commentare
Vai su