Guide

iPhone ricondizionato vs nuovo: cosa cambia? Conviene acquistarlo?

Per tantissimi utenti possedere un dispositivo Apple è simbolo di appartenenza e sfoggio. I prodotti della società statunitense sono infatti tra i più ricercati. C’è però da dire che non tutti i clienti possono permettersi un iPhone o un iPad di ultima generazione, ad esempio, proprio perchè i dispositivi della melamorsicata hanno un prezzo inaccessibile a molti.

Per fortuna il mercato della telefonia mobile è davvero ampio e ci consente di scegliere in maniera più che accurata il nostro prossimo smartphone. Sicuramente, almeno una volta, a chiunque sarà capitato di sentir parlare di iPhone ricondizionati. Ma cosa cambia da un iPhone nuovo? E soprattutto vale la pena acquistarne uno per risparmiare qualche soldo?

Cosa significa iPhone ricondizionato

Si tratta di dispositivi usati che vengono restituiti dall’utente a causa di un problema, che potrebbe essere di natura hardware oppure software. Identificata l’anomalia Apple o la società specializzata nel ricondizionamento di smartphone ripristinano o riparano il prodotto, così da renderlo di nuovo funzionante al 100% per essere usato in condizioni di piena operatività.

C’è differenza tra ricondizionato e rigenerato?

La maggior parte delle volte no, ma secondo noi conviene sempre contattare il rivenditore per capire cosa intende con questo termine. Per Apple significa un prodotto riparato e riportato in condizioni pari al nuovo, mentre per altri rivenditori un iPhone ricondizionato è un dispositivo usato, le cui parti danneggiate sono state ripristinate. In qualunque caso prima di essere messi in vendita gli iPhone rigenerati vengono testati in ogni parte.

Come scegliere il grado d’uso migliore

Uno degli ostacoli più grandi che ci si trova davanti quando si deve acquistare un cellulare rigenerato è la scelta dello stato d’uso. I rivenditori sono soliti categorizzare i prodotti in base al grado d’utilizzo estetico: A, B e C. Più semplicemente con ottimo (grado A) si intende un dispositivo privo di segni d’usura, con buono (grado B) un prodotto con normali segni di usura, e con medio (grado C) un dispositivo con evidenti segni d’utilizzo. Chiaramente più lo stato d’usura è migliore più il costo dello smartphone ricondizionato sarà maggiore.

Gli iPhone rigenerati hanno garanzia?

Come ogni dispositivo elettronico anche quelli ricondizionati sono coperti da garanzia. Prima di concludere l’acquisto è bene consultare tutte le informazioni relative alle tempistiche, che potrebbero variare dai 3 ai 12 mesi, e alle modalità per esercitare la garanzia. Così in caso di necessità non ci si ritroverà impreparati.

Dove acquistare un iPhone ricondizionato

Comperare un iPhone, un iPad o un altro dispositivo ricondizionato è la soluzione migliore per chi ha intenzione di fare un regalo o sostituire un vecchio smartphone. La nostra raccomandazione è di fare molta attenzione alle truffe online, non fatevi ingannare dai prezzi troppo allettanti che a volte appaiono su Subito.it, Groupon o eBay, e affidatevi sempre a società sicure e con molte opinioni e recensioni positive.

Tra queste rientrano sicuramente Apple, che ha un’intera sezione dedicata ai prodotti ricondizionati certificati dal colosso di Cupertino, Amazon, che anch’esso permette di acquistare tantissimi prodotti rigenerati in offerta, e CellulariUsati, che vende smartphone, tablet e smartwatch, sia usati che ricondizionati.

Conclusione

In conclusione possiamo affermare che chi ha intenzione di acquistare un prodotto Apple di ultima generazione, come ad esempio l’iPhone o l’Apple Watch, ma non può permetterselo oppure intende spendere meno rispetto al nuovo, potrebbe prendere in seria considerazione l’acquisto di un dispositivo ricondizionato. Comperarlo è sicuro e spesso conviene, purché lo acquistiate da rivenditori fidati.


Fai click per commentare
Vai su