Apple

L’iPhone potrebbe essere bandito in Italia. E’ bufera sul disegno di legge Quintarelli!

iPhone è stato da sempre uno smartphone che ha ottenuto un grande successo mediatico per il suo sistema operativo ottimizzato alla perfezione. In questi giorni i parlamentari del Senato stanno discutendo un nuovo decreto di legge che potrebbe compromettere la vendita del device di Apple. La legge prevede la libertà di accesso al software, contenuti e servizi. iOS non permette l’installazione di applicazioni al di fuori di App Store, e questo potrebbe compromettere la vendita di iPhone sul territorio italiano.

La legge di Stefano Quintarelli dice che gli utenti hanno diritto di  utilizzare “a condizioni eque e non discriminatorie software, proprietario o a sorgente aperta, contenuti e servizi leciti di loro scelta”. Questo proibirebbe la vendita dei dispositivi mobili in Italia. Se così fosse l’azienda di Cupertino non sarebbe affatto contenta, infatti ha già comunicato: “finirà che dovremmo fare un cellulare apposta per l’Italia. O bloccare i nostri.”

Il decreto in oggetto ha subito suscitato il malcontento degli utenti Apple, ma non solo. Infatti anche i politici stessi hanno subito replicato. Per esempio, Sergio Boccadutri, deputato del PD ha commentato: “Il fine della legge può apparire giusto, ma se applicata solo in Italia può produrre una distorsione di mercato enorme e incomprensibile. Sarebbe più corretto attendere la definizione di regole precise europee, perché i servizi digitali non hanno confini nazionali. Altrimenti, è come se avessimo deciso da soli di annullare il roaming soltanto in Italia.”

Se il disegno di legge Quintarelli presentato in Senato dovesse entrare in vigore sarebbe un gran bel problema, non solo per i milioni di fan Apple ma anche per la società stessa! E voi cosa ne pensate? Fatecelo sapere con un commento!

1 Commento
Vai su