Intervista a Roberta Scardola, la Carlotta de “I Cesaroni”

Una carriera di successo vede come protagonista Roberta Scardola, che ha iniziato a recitare per gioco ma che poi della recitazione ha fatto la sua grande passione. L’abbiamo conosciuta nelle vesti di Carlotta, la fidanzata di Walter e amica di Eva ne “I Cesaroni”. Una serie televisiva che ha conquistato il cuore dei telespettatori e che ancora oggi riceve successo.

Roberta Scardola ha avuto modo di accrescere sempre di più le sue esperienze in TV ma anche in teatro, che ora vede come una necessità. Ma il suo curriculum non si ferma qui, perché l’attrice romana si è cimentata anche nella conduzione del Social World Film Festival per ben 9 anni, un evento di grande rilevanza che si svolge ogni anno a Vico Equense.

Abbiamo avuto l’onore di poterle rivolgere qualche domanda in modo da conoscerla più a fondo!

Intervista a Roberta Scardola

Ciao Roberta, oggi ci racconterai un po’ di te. Per noi è un piacere poterti intervistare. La tua carriera è ricca di esperienze perciò cercheremo di toccare tutti i punti. Innanzitutto com’è nata la tua passione per la recitazione?

Ero piccolissima, avevo 8 anni. Ero ad una festa di carnevale, mi notò un’agenzia di spettacolo per minori e mi volle a tutti i costi nella sua scuderia! Il primissimo provino andò bene, “Caramelle” con Stefania Sandrelli poi “Caro maestro” e tante altre fiction! Per molti anni è stato un gioco, un mondo fiabesco che mi vedeva uno dei personaggi!

Hai girato l’Italia con spettacoli teatrali di grande spessore e hai dichiarato che da piccola avevi sempre rifiutato. Come mai?

In realtà ho rifiutato di fare teatro fino ai 25/26 anni! Non mi sentivo pronta, mi spaventata l’immediatezza del teatro, il contatto diretto col pubblico… una scena a teatro non si può rifare come in tv se non è perfetta, e questo mi ha fatto dire “no” per tanti anni! Poi, dopo la prima volta, è diventato per me bisogno e necessità!

Ti abbiamo vista anche nei panni di conduttrice del Social World Film Festival, in cui hai intervistato figure importanti del cinema italiano. Anche quest’anno sarai la presentatrice dell’evento? Che emozioni provi/hai provato?

Sono 9 anni che conduco il Social World Film Festival di Giuseppe Alessio Nuzzo,nella splendida città di Vico Equense, una kermesse che ho visto nascere, crescere, spiccare il volo e respirare anche aria internazionale! Quest’anno sarebbe il decennale… ma ahimè, a causa di questa pandemia, non so se potrà svolgersi…aspettiamo, speriamo!

Non possiamo non nominare la serie TV che ha conquistato il cuore degli italiani, i Cesaroni. Lì ti abbiamo visto nel ruolo di Carlotta, la fidanzata di Walter. Che impatto ha avuto nella tua vita questa esperienza?

I Cesaroni mi ha catapultato nella casa di milioni di italiani, mi ha regalato popolarità, mi ha donato l’affetto e la stima del pubblico… ricordo indelebile e fondamentale per la mia carriera!

Le risate grazie ai Cesaroni erano assicurate e ancora oggi, dopo tutti questi anni, continua ad essere amato. Ti va di raccontarci qualche chicca sul set che ricordi?

Le risate sul set tra noi attori che ci impedivano di andare avanti, le papere che erano all’ordine del giorno, la condivisione tra noi attori sul set, le scene invernali girate in piena estate, le goccioline di sudore fermate sul nascere, uno starnuto fortissimo appena data “l’azione”… e tante tante altre!

Sei ancora in contatto con gli attori della serie?

Ho sempre avuto uno splendido rapporto, fatto di rispetto e stima, con tutti gli attori e le attrici con cui ho lavorato. Una volta terminate le riprese, le strade si dividono, c’è una sorta di selezione naturale, ci si sceglie per frequentarsi fuori dal set ma con gli altri rimane comunque un rapporto di rispetto. Con Ludovico Fremont, Micol Olivieri, Elda Alvigini, Elena Sofia Ricci c’è un rapporto stretto e continuativo.

Oggi possiedi un negozio di abbigliamento, Return Store 22 a Roma, e nelle Instagram Stories hai dichiarato che nell’aria c’è un progetto con tuo fratello Edoardo. Puoi anticipare qualcosa?

È un progetto sempre legato all’imprenditoria nel campo dell abbigliamento, qualcosa di nostro, qualcosa di creativo che fonde i gusti miei e di mio fratello Edoardo… al momento giusto, vi svelerò tutto!

Passiamo adesso a qualche curiosità su di te. 3 aggettivi per descriverti?

Onesta, coerente, genuina. Mi fermo ai pregi, per i difetti non basterebbe quest’intervista 🙂

Qual è la cosa che ti dà serenità e come ti vedi tra 10 anni?

La serenità me la danno gli affetti della mia vita, la mia famiglia, il mio compagno, l’amicizia, la mia nipotina Greta in arrivo ad agosto! Mi rende serena il fatto di potermi guardare allo specchio con fierezza e trasparenza. Mi rende serena la libertà di scelta, il fare ciò che amo…
Tra 10 anni mi vedo prima di tutto MAMMA, e spero allo stesso tempo di rimanere un eterna bambina dentro!

Grazie Roberta per la disponibilità e per il tempo che ci hai dedicato quest’oggi, un grande in bocca al lupo per tutto!

Viva il lupo e grazie a voi.