In aprile-giugno, le consegne di PC hanno registrato il calo maggiore dal 2013

In aprile-giugno 2022, le spedizioni globali di personal computer sono diminuite di più rispetto all’anno precedente da aprile-giugno 2013, afferma la società di ricerca Counterpoint Research in base alle sue statistiche.

Il mercato dei computer ha registrato un’impennata della domanda nella seconda metà del 2020 e per tutto il 2021, a seguito delle interruzioni della produzione all’inizio del 2020, dovute all’aumento del lavoro e dello studio a distanza e all’aumento generale del tempo trascorso a casa a causa della pandemia di corona.

Ora la domanda è sul punto di calmarsi, mentre le drastiche misure di lockdown attuate in Cina per prevenire la diffusione del coronavirus tagliano nuovamente la produzione.

Secondo Counterpoint, le spedizioni di computer PC sono diminuite dell’11,1% su base annua a 71,2 milioni di unità tra aprile e giugno 2022. Per l’intero anno 2022, Counterpoint ora prevede che le spedizioni diminuiranno del 9%.

Lo sfondo del calo della domanda di computer è la forte acquisizione di apparecchiature negli ultimi anni, l’apertura di servizi con la rimozione delle restrizioni della corona e il generale indebolimento della situazione economica a causa dell’indebolimento della fiducia dei consumatori dopo l’attacco della Russia all’Ucraina, in parte dovuto all’inflazione accelerata.

Geograficamente, le spedizioni di PC ora sono diminuite di più, secondo Counterpoint, negli Stati Uniti e nell’Unione Europea, in particolare con il crollo della domanda di Chromebook e la domanda dei consumatori generalmente debole.

Secondo le statistiche di Counterpoint, per tutti i maggiori produttori TOP5, le consegne di PC sono diminuite rispetto a un anno fa in aprile-giugno 2022. Misurate in base all’ordine di grandezza delle consegne di diversi produttori, le statistiche di Counterpoint affermano che sono rimaste invariate e non molto significative sono stati osservati cambiamenti nelle quote di mercato.

Il più grande vincitore relativo è stato Dell, le cui spedizioni sono diminuite solo del 5%. Le consegne dei maggiori produttori di computer Lenovo e HP sono diminuite rispettivamente del 13 e del 27 percento, il quarto più grande Acer del 15 percento e Apple del 20 percento.

Apple ha introdotto sul mercato il nuovo MacBook Air e il MacBook Pro da 13 pollici dotati di chip di sistema M2 solo a luglio. Questo cambiamento di prodotto, avvenuto solo nel trimestre in corso, ha avuto anche un effetto di riduzione sulle consegne di Apple in aprile-giugno mentre i consumatori aspettavano nuovi prodotti.

Oltre ad Apple, Asus ha consegnato anche 4,7 milioni di PC tra aprile e giugno 2022, secondo Counterpoint, mentre le sue consegne sono diminuite solo dell’8% rispetto a un anno fa.

Le quote di mercato dei maggiori produttori di computer per PC per le spedizioni in aprile-giugno 2022 rispetto a un anno fa.  Foto: ricerca sul contrappunto.