Il tuo iPhone registra tutti i luoghi che visiti a tua insaputa: ecco come si disattiva

Una delle principali critiche ai cellulari riguarda il fatto che grazie a loro siamo sempre raggiungibili. Tramite una chiamata o con il GPS del telefono stesso. Proprio la posizione e le funzioni GPS dell’iPhone sono sotto gli occhi di tutti: utenti, esperti di sicurezza e criminali informatici. Ed è che un’app invasiva vorrà sempre accedere alla tua posizione mobile. È più. Il sistema iOS del tuo iPhone accede e salva queste informazioni in diversi modi. Uno di questi, abbastanza sconosciuto, si chiama Luoghi importanti.

Per anni, Apple si è concentrata sulla protezione e la difesa della privacy e della sicurezza dei dati dei suoi utenti. Con particolare attenzione a iOS, il sistema operativo iPhone, ci sono sempre più cose che possiamo bloccare, accettare o negare nella sezione privacy del telefono. E uno di quegli aspetti più delicati ha a che fare con la nostra posizione mobile. Informazioni pratiche per noi ma che possono cadere nelle mani sbagliate.

Quindi, se hai un iPhone, puoi autorizzare le app una per una a utilizzare la tua posizione. Con vari livelli di autorizzazione. È anche possibile farlo con il sistema iOS stesso, noto come Servizi di sistema. Queste funzionalità utilizzano anche il GPS dell’iPhone e possiamo interromperle se sei preoccupato per la tua privacy. E infine, impareremo a conoscere la funzione Luoghi importanti, che memorizza la tua posizione mobile per l’utilizzo nelle applicazioni iOS e non è conosciuta da molti.

Attiva e disattiva i servizi di localizzazione per le app

Da Impostazioni > Privacy > Posizione puoi controllare quali applicazioni accedono alla tua posizione mobile. Informazioni fornite dal GPS del tuo iPhone insieme ad altri dati forniti da Bluetooth e WiFi. Puoi disattivare direttamente l’opzione per condividere la tua posizione facendo clic sul pulsante Posizione o configurare ciascuna app, una per una. Inoltre, ogni volta che un’app vuole utilizzare la tua posizione, iOS te lo chiede.

Per rendere il controllo più personalizzato, ci sono quattro livelli di privacy: puoi impedire sempre l’accesso alla tua posizione, farti chiedere ogni volta che ne ha bisogno, accedervi quando ne ha bisogno senza chiedertelo o, infine, avere accesso alla tua posizione sempre.

E quando ciò accade, vedrai un messaggio nella parte superiore dello schermo del tuo iPhone. Una freccia vuota quando un’app riceve la tua posizione mobile “in determinate circostanze”, secondo il sistema iOS stesso. Una freccia viola indica che un’app ha utilizzato di recente la tua posizione. Infine, una freccia grigia indica che un’app o un servizio ha utilizzato la tua posizione “nelle ultime 24 ore”.

GPS per iPhone e servizi di sistema

Oltre alle applicazioni di terze parti e alle applicazioni fornite con iOS, esistono altri servizi di sistema che a volte richiedono il GPS del tuo iPhone per conoscere la tua posizione mobile. Li troverai in Impostazioni > Privacy > Posizione > Servizi di sistema. Puoi disabilitarli uno per uno se sei preoccupato per la tua privacy, ma assicurati di sapere cosa stai facendo, poiché ciascuna di queste opzioni disabilitate influenzerà il comportamento di iOS e del tuo iPhone. Se noti quei cambiamenti in peggio, sei sempre in tempo per riattivarli.

Nello specifico i servizi di sistema che necessitano dei dati GPS del tuo iPhone hanno a che fare con la funzione Trova il mio iPhone, con la ricerca di reti mobili vicine, con la funzione di condividere la tua posizione in diverse applicazioni, come Messaggi o WhatsApp, il controllo e la gestione di dispositivi tramite il tuo iPhone tramite HomeKit e molto altro.

Come con le applicazioni, di terze parti o iOS, quando tali servizi utilizzano la tua posizione mobile, viene visualizzato un indicatore a forma di freccia. E facoltativamente, puoi anche vedere quella freccia nella parte superiore dello schermo, proprio come con le app. Puoi attivarlo da Impostazioni> Privacy> Posizione> Servizi di sistema> Icona della barra di stato.

Cosa facciamo con i Luoghi importanti?

A questo punto, conosci la cosa più importante su come iOS utilizza il GPS del tuo iPhone. Ma un’opzione un po’ nascosta e che può attirare l’attenzione su chi è geloso della propria privacy. È noto come Luoghi importanti e si trova in Impostazioni > Privacy > Servizi di localizzazione > Servizi di sistema > Luoghi importanti. In inglese è noto come Significant Locations.

Come indicato sull’iPhone stesso, quando tale opzione è attivata, “autorizza l’iPhone e i dispositivi collegati a iCloud a ricordare i luoghi per te importanti”. Il motivo è “offrirti informazioni utili sulla posizione in Mappe, Calendario, Foto e altre app”. E per la nostra tranquillità, iOS ci dice che “i luoghi importanti sono crittografati end-to-end e non possono essere letti da Apple”. Non solo quello. Quando vuoi accedervi, iOS ti chiederà di inserire il tuo codice segreto o di utilizzare Touch ID o Face ID.

Questi luoghi importanti sono posizioni mobili che il GPS del tuo iPhone ha rilevato ripetutamente nel tempo. E che iOS deduce che sono luoghi che visiti con una certa regolarità, quindi dovrebbe essere preso in considerazione. La tua residenza abituale, il tuo luogo di lavoro, dove vivono i tuoi genitori e/o amici, dove fai la spesa abituale, ecc.

Se, nonostante tutto, non desideri che queste informazioni vengano salvate, puoi disattivare Luoghi importanti facendo clic sul pulsante corrispondente. Puoi anche toccare Cancella cronologia per rimuovere i record precedenti. In che modo questo influirà su iOS, sul tuo iPhone o sul tuo Apple Watch? In diversi modi. Due esempi: non sarai in grado di ottenere percorsi predittivi del traffico in Apple Maps e Foto non sarà in grado di creare album o raccolte di foto in base a un luogo o una data specifici.