Il post di Sepúlveda su Salvini: “Miserabile opportunista. Allontanarlo per sempre dalla politica”

Lo scrittore Luis Sepulveda

Lo scrittore cileno Luis Sepúlveda, che ha fatto appassionare alla lettura milioni di persone e morto all’età di 70 anni per Coronavirus, si era scagliato più volte contro Salvini nei post sul suo profilo Facebook.

Risale al mese di gennaio un post di Sepúlveda che aveva commentato le parole del Leader della Lega sui primi casi di contagio in Italia, ovvero la coppia di turisti cinesi ricoverati allo Spallanzani di Roma per fortuna poi guariti e dimessi.

Sepúlveda contro Salvini

Salvini era così intervenuto sull’accaduto: “CONFERMATI i primi due casi di Coronavirus in Italia (due turisti cinesi), CHIUSO il traffico aereo con la Cina, dichiarata l’EMERGENZA globale dall’Organizzazione Mondiale della Sanità. E poi eravamo noi a essere “speculatori” e catastrofisti…”

Lo scrittore Sepúlveda, che chiamava Salvini “il Padano”, aveva così commentato il post del senatore:

“Bisogna essere troppo infelici per pubblicare una cosa del genere. E naturalmente mentendo, perché questi due turisti cinesi sono arrivati in Italia il 23 gennaio, quando non c’era ancora né allarme né si era decretata l’emergenza sanitaria. Ancora una volta Salvini si mostra senza riguardo così com’è: un miserabile opportunista che deve essere allontanato per sempre dalla politica italiana. Il virus fascista non deve avere alcuna possibilità”.