Il nuovo MacBook da 15 pollici arriverebbe con i chip M2 e M2 Pro, ma crescono i dubbi sul fatto che sarà ‘Air’

Le previsioni sui futuri prodotti Apple sono sempre all’ordine del giorno. In questa occasione, Ming-Chi Kuo ha aggiornato i piani dell’azienda Apple per il lancio di un nuovo laptop da 15 pollici il prossimo anno. Quello che non è ancora chiaro è se si tratti di un nuovo MacBook Air.

attraverso il tuo account Twitter, l’analista ha citato un tweet del 24 marzo e lo ha accompagnato con dati aggiornati. Secondo Kuo, la produzione in serie del nuovo laptop inizierebbe nella prima metà del 2023, in vista di un lancio nel secondo trimestre di quell’anno “o successivamente”.

Ha anche detto che il dispositivo in questione potrebbe essere dotato di due varianti di CPU: M2 e M2 Pro. La prima includerebbe un caricabatterie da 35 watt, forse lo stesso che Apple ha lanciato di recente al WWDC, mentre la seconda verrebbe con un caricabatterie da 67-watt. watt uno. watt, la stessa potenza inclusa nel MacBook Pro da 14 pollici del 2021.

Tuttavia, Kuo non ha fornito nuovi dettagli sul fatto che il computer in questione sarebbe o meno un nuovo MacBook Air. Nel tweet originale di marzo, lo specialista aveva indicato che il laptop “potrebbe non essere chiamato” in quel modo, ma senza elaborarlo. E i nuovi dati non aggiungono nulla in tal senso.

La scorsa settimana, Mark Gurman di Bloomberg aveva assicurato che l’anno prossimo Apple avrebbe lanciato un MacBook Air da 15 pollici. Ha anche indicato che l’idea del Cupertino era di introdurlo quest’anno, ma che si sono arresi e si sono concentrati solo sulla nuova versione da 13,6 pollici con il chip M2 che è stata presentata al WWDC.

Il giornalista americano ha anche accennato al fatto che quelli di Cupertino lavoreranno anche su un nuovo MacBook da 12 pollici, anche se Kuo ha affermato di non aver ancora sentito alcun piano relativo a quel presunto prodotto.

Come diciamo sempre, le voci sulle nuove versioni di Apple dovrebbero essere prese con le pinze. E mentre Gurman e Kuo sono tra le fonti più affidabili, hanno anche sbagliato in passato. Ma il fatto che siano d’accordo sul presunto sviluppo di un nuovo laptop da 15 pollici, che si tratti di un MacBook Air o meno, solleva interrogativi interessanti su come sarebbe il catalogo di dispositivi Apple.

L’introduzione del MacBook Air da 13,6 pollici con chip M2 è stata ben accolta dalla stampa e genera molta attesa nel pubblico; non solo per i miglioramenti nel processore, ma anche per il suo design allineato ai più recenti MacBook Pro 14 e 16”. Ma ha anche sollevato alcune domande. Perché Apple sta ancora vendendo la versione M1 2020, soprattutto se è aumentata di prezzo in alcuni mercati, è uno di questi.

A ciò si aggiunge la decisione di lanciare un MacBook Pro da 13 pollici con chip M2, ma con specifiche identiche e design tracciato —con touchbar inclusa— alla versione 2020. Questo è, di gran lunga, uno dei lanci più strani di Apple negli ultimi tempi anni; e non si capisce nemmeno molto bene a chi sia rivolto.

È logico chiedersi, quindi, quale posto potrebbe occupare il nuovo MacBook da 15 pollici che arriverebbe nel 2023, se non fosse finalmente della linea Air. È ancora troppo presto per indovinare, ma le configurazioni con i chip M2 e M2 Pro standard non sono nemmeno troppo evidenti.

Apple tornerà a sovraccaricare inutilmente il suo catalogo MacBook? Se, infatti, quelli di Cupertino hanno in programma di aggiungere versioni da 12 pollici e 15 pollici ai loro laptop il prossimo anno, speriamo che almeno prendano la decisione di sbarazzarsi di quelli che non hanno più molto senso, come il 13- pollici MacBook Pro.