Il Google Play Store nasconde il numero di versione delle app

Sul Google Play Store, il numero di versione di un’applicazione non è più visibile. Invece, abbiamo semplicemente la data dell’ultimo aggiornamento. Una scelta estremamente curiosa da parte di Google che sottrae così informazioni preziose all’utente.

A volte, Google fa scelte curiose, persino incomprensibili. La scelta del giorno rientra in questa categoria. Riguarda le applicazioni del Play Store. L’azienda Mountain View nasconde il numero di versione del software in questione.

Sul Google Play Store di Android, vai alla pagina di un software e tocca “informazioni sull’app” o “informazioni su questo gioco” per vedere il numero dell’app. Questo non è più possibile, questa menzione viene semplicemente cancellata.

Google nasconde i numeri di versione dell’app

Questa modifica sembra per il momento riguardare solo la beta del Play Store nella sua versione americana, dato che possiamo sempre vedere queste informazioni in Europa. Tuttavia, dovrebbe essere qui presto. D’ora in poi, l’unica informazione valida sul follow-up dell’applicazione risiede nella data dell’ultimo aggiornamento, visualizzata in alto. Tieni presente che nella versione web del Play Store, il numero di versione è ancora visualizzato per gli americani.

Leggi anche – Test Google Pixel 6 Pro: il miglior smartphone Android dell’anno

Il motivo di questa rimozione non è stato fornito da Google, poiché gli utenti l’hanno scoperto per caso. Il sito 9to5Google si avventura persino a indovinare l’argomento, dicendo che potrebbe trattarsi di un bug piuttosto che di una rimozione intenzionale, anche se le possibilità sono basse. In ogni caso, questo ritiro non ha davvero senso, poiché priva l’utente di informazioni preziose sulle applicazioni che sta cercando di scaricare.

Ciò è tanto più sorprendente dato che Google sta attualmente cercando a tutti i costi di combattere le applicazioni fuorvianti, plagiate o che includono software antivirus. La rimozione del numero di versione rimuove quindi uno strumento dall’utente. Non resta che attendere una dichiarazione del colosso californiano in merito, ed eventualmente la ricomparsa dei numeri di versione se si tratta davvero di un bug.