Il cantante Michele Bravi patteggia a 1 anno e 6 mesi per l’omicidio stradale

Nuovi risvolti riguardanti il processo che vede Michele Bravi accusato di omicidio stradale. Nel Novembre del 2018 il vincitore di X-Factor aveva investito con un auto di una società di car-sharing la moto di una donna.

L’incidente era risultato fatale per quest’ultima. Bravi si era immediatamente fermato a soccorrerla, chiamando i soccorsi e risultando poi negativo a test di alcol e droga. Durante l’ultima udienza lo stesso cantante aveva richiesto il patteggiamento a 18 mesi.

Il ritiro di Michele Bravi dopo l’incidente

Dopo l’incidente Bravi si era ritirato dalle scene, annullando i propri impegni lavorativi come tour e concerti, e piombando in un periodo di riflessione. Dopo 5 mesi era poi lentamente ritornato sui social per rompere il silenzio.