Notizie

Apple HomePod economico? Potrebbe essere a marchio Beats e costare 199$

Lanciato a febbraio, HomePod è un piccolo smart speaker dalla qualità audio impressionante. Con l’aiuto di Siri, è possibile impartire comandi vocali per lanciare diversi brani o per controllare l’ecosistema di dispositivi smart nella propria casa. Anche se HomePod ha ottenuto ottime recensioni per la sua resa sonora, il dispositivo è stato criticato per il suo prezzo di 349$, che lo rende sostanzialmente più costoso rispetto alle altre alternative.

Ad oggi, lo smart speaker non ha ottenuto quel successo preventivato da Apple. Nel primo trimestre del 2018 secondo Strategy Analytics sono stati venduti 600.000 esemplari, con un market share del 6%, contro il 43% di Amazon e il 26% di Google. E le previsioni sembrerebbero confermare questo trend: secondo KGI, in tutto il 2018 verranno venduti tra i 2 e i 2,5 milioni di HomePod. Numeri di certo insufficienti, considerando le aspettative di Apple, che stima tra i 5 e i 10 milioni di terminali.

Trascurando per un secondo il discorso vendite, secondo l’analista Ming-Chi Kuo, Siri non è ancora in grado di competere con i big del settore come Alexa e Google Assistant. Queste le sue dichiarazioni:

Sono trascorsi sei anni da quando Apple ha introdotto Siri, ed era molto più avanti dei suoi principali concorrenti. La vasta comunità di utenti iOS e macOS permette di promuovere la funzione dell’assistente vocale. Comunque, notiamo che, per la maggior parte di utenti a livello mondiale, Siri non è una funzione irrinunciabile, e che Apple non è ancora diventato un marchio leader nel mercato degli assistenti vocali AI. Notiamo anche che HomePod non ha ancora aggiunto il supporto a nuovi linguaggi sin dal lancio, circostanza che suggerisce che Apple sta affrontando delle sfide nello sviluppo dell’AI e dell’assistente vocale a livello mondiale; ciò limiterà le consegne.

E come risolvere questa situazione? Con una versione economica di HomePod. Secondo il taiwanese Economic Daily News, Apple lancerà sul mercato uno speaker più economico al prezzo di 199$. E continua aggiungendo che il dispositivo verrà rilasciato sotto il marchio Beats. Questo ha senso per alcune ragioni. Stiamo sempre parlando di uno speaker portatile come questi, e l’esperienza di Beats potrebbe essere utile. Inoltre, differenziando i nomi gli utenti riusciranno più facilmente a distinguere i due terminali fra loro.

Per ora, l’HomePod manca ancora di alcune funzionalità annunciate da Apple prima del suo lancio, vale a dire il supporto ad AirPlay 2, che dovrebbe arrivare in questi giorni con iOS 11.4 e, sebbene ci siano stati molti rumors, ancora non ci sono annunci ufficiali sul potenziale arrivo dello smart speaker economico.

Fai click per commentare
Vai su