IP56, IP67, IP68… Cosa significa ogni grado di protezione

Non molti anni fa, che un telefono cellulare fosse resistente all’acqua e alla polvere era un attributo praticamente riservato agli smartphone rugged. Ora, la stragrande maggioranza degli smartphone di fascia alta, media ed entry-level ha una qualche forma di protezione “IP”.

Tuttavia, non tutti sanno esattamente cosa significhi questa certificazione e i numeri che compaiono su di essa.

E chi sa qualcosa di questa protezione, dubita dei vantaggi che essa comporta, poiché non sa fino a che punto un telefono cellulare possa ‘soffrire’ dell’impatto di acqua e polvere prima di rompersi.

Per questo motivo, vedremo i diversi tipi che esistono, nonché i livelli di protezione che possono essere presenti in un terminale.

La IEC (International Electrotechnical Commission) è l’ente preposto a garantire questi gradi di protezione ai nostri cellulari, a seconda della loro fabbricazione e della loro tenuta all’acqua e alla polvere.

L’acronimo IP (Ingress Protection) determina il livello di tale protezione, poiché non è lo stesso che il nostro cellulare riceva qualche goccia d’acqua sotto la pioggia, che sia immerso in una piscina. Anche se ora lo vedremo in modo più dettagliato.

Spiegheremo anche come conoscere il grado IP di un telefono.

Cos’è la certificazione IP

Come avevamo accennato in precedenza, l’acronimo IP deriva da Ingress Protection, ovvero protezione contro l’ingresso di qualsiasi tipo di materiale estraneo al dispositivo.

In questo caso si parlerebbe di protezione contro due elementi che potrebbero danneggiare qualsiasi smartphone: polvere e acqua. Questa certificazione è stata creata dalla Commissione Elettronica Internazionale (IEC).

Queste due lettere sono sempre accompagnate da due numeri che determineranno, in primo luogo, la protezione che offre contro la polvere e contro gli oggetti solidi. E, in secondo luogo, segnerà il grado di protezione contro l’ingresso di acqua nel dispositivo, in questo caso un cellulare.

Per questo motivo, dobbiamo conoscere i diversi livelli o gradi che troveremo su uno smartphone.

Ebbene, non tutti i terminali offrono la stessa protezione. Tutto dipenderà da ciascun produttore, oltre che si tratti di uno smartphone di fascia alta, di fascia media o di input. Certo, non importa che un numero sia inferiore a un altro, qui l’importante è sapere che ogni protezione ha livelli diversi.

Significato dei due numeri

La certificazione è composta da due numeri, dove il primo riflette il livello di protezione contro la polvere, cioè minuscole particelle di materia o meno minuscole come i granelli di sabbia su una spiaggia. Inoltre, questa prima cifra ha fino a 6 livelli diversi, mentre la seconda cifra indica la protezione contro l’acqua e ha 9 livelli.

In ogni caso, la combinazione di entrambi i numeri determina il grado di protezione IP e ci dà un’idea di in quali circostanze possiamo o non possiamo continuare ad utilizzare lo smartphone. In questo caso i valori di protezione sono determinati dai numeri, ovvero maggiore è il numero, maggiore è il livello di sicurezza contro i suddetti elementi.

La maggior parte dei cellulari con protezione lo fa con una totale immunità alla polvere, cioè vedremo quasi sempre prima un “6”, seguito da un certo grado di protezione contro l’acqua.

Ma può anche succedere che ci troviamo, ad esempio, con un cellulare con protezione IP ‘5’, ad esempio IP58. Pertanto, è tempo di vedere i diversi livelli che possiamo trovare in ciascuno dei casi.

Contro la polvere

Inizieremo esaminando la protezione contro la polvere che diversi produttori di smartphone possono offrirci sui loro dispositivi.

In questo caso, siamo di fronte alla prima cifra che possiamo vedere nel certificato IP del dispositivo che abbiamo in nostro possesso. Pertanto, questi sono i livelli che potremmo trovare:

  • 0: Non offre alcun tipo di protezione.
  • 1: Immune all’ingresso di elementi solidi fino a 50 mm.
  • 2: Immune all’ingresso di elementi solidi fino a 12,5 mm.
  • 3: Immune all’ingresso di elementi solidi fino a 2,5 mm.
  • 4: Immune all’ingresso di elementi solidi fino a 1 mm.
  • 5: Immune all’ingresso di polvere senza intaccare i componenti interni.
  • 6: Completamente protetto contro l’ingresso di polvere.

Livelli di resistenza all’acqua

Ora è il momento di passare a vedere i diversi livelli che compongono la protezione contro l’acqua del certificato IP. In questo caso si tratta di protezione contro i liquidi.

Ma c’è un fattore determinante che non dobbiamo trascurare, ed è che, in questo caso, si parlerà sempre di acqua clorata o dolce e non di protezione dall’acqua salata.

Fondamentalmente, perché il sale è in grado di danneggiare l’interno del telefono, in quanto provocherà un effetto di corrosione sui componenti interni dello smartphone. Questi sono i livelli che troviamo:

  • 0: Nessuna protezione.
  • 1: Offre protezione contro il gocciolamento. Inoltre, è stato testato che non lascia entrare acqua per almeno 10 minuti, che cade da un’altezza di 200 mm.
  • 2: Il dispositivo sarà protetto contro la caduta di gocce. Si manterrà anche per 10 minuti e alla stessa altezza. In questo caso, l’inclinazione massima sarà di 14 gradi.
  • 3: Protezione contro nebulizzazione o spruzzi d’acqua, quando cade sul dispositivo da un angolo fino a 60º a sinistra o a destra e durerà più di 5 minuti raggiungendo 11 litri al minuto e ad una pressione di 80-100 kN/ m².
  • 4: Ci offre protezione contro i getti d’acqua. In questo caso, è stato testato che non lascia entrare getti d’acqua che colpiscono il telefono cellulare da qualsiasi angolazione per più di 5 minuti e a circa 10 litri al minuto ad una pressione di 80-100 kN/m².
  • 5: Ha una protezione contro i getti d’acqua. Per conoscere la protezione di questo livello è stato necessario verificare che non lasciasse entrare getti d’acqua da qualsiasi angolazione lanciati con un ugello del diametro di 6,3 mm, ad una media di 12,5 litri al minuto da una distanza di almeno 3 metri per un minimo di 3 minuti.
  • 6: Riesce anche a offrire protezione contro i getti, anche se in questo caso sarà per getti d’acqua più potenti. Per questo motivo è stato verificato che non fa entrare getti d’acqua da nessuna angolazione lanciati con un ugello di 12,5 mm di diametro. La media è di 100 litri al minuto da una distanza di almeno 3 metri e, in termini di durata, è stato dimostrato che resisterà per un minimo di 3 minuti ad una pressione di 100 kN/m².
  • 7: Avremo una protezione contro la completa immersione in acqua. Pertanto, non deve entrare acqua se il dispositivo viene immerso a una profondità di 1 metro per un massimo di 30 minuti.
  • 8: Ci protegge anche dall’immersione completa e continua in acqua. Pertanto, l’acqua non deve entrare se il terminale è immerso ad una profondità e per il tempo indicato dal costruttore stesso. Bene, è un fatto che ci fornirà, dal momento che hanno effettuato diversi test.
  • 9: ha una protezione contro getti d’acqua a corto raggio, ad alta pressione e ad alta temperatura erogati a una media di 14-16 litri al minuto a 80°C.

I gradi di protezione più comuni

I produttori spesso vantano e contrassegnano con forza la certificazione IP dei loro diversi dispositivi mobili.

Tuttavia, raramente vediamo a colpo d’occhio cosa significano queste protezioni, quindi diamo un’occhiata ai gradi di protezione più comuni. Inoltre, vedremo cosa significano ciascuno di essi:

  • IP60

Ciò significa che il dispositivo con questo grado di protezione IP non può bagnarsi in nessun momento. E, in tal caso, essere consapevoli delle possibili conseguenze. La prima cifra, in questo caso un “6”, indica che la polvere non entrerà nel dispositivo in nessun caso. Quindi, in questo senso, dobbiamo essere sereni di fronte allo sporco.

  • IP61

Il nostro cellulare è resistente all’ingresso di acqua da gocciolamento o schizzi e totalmente resistente all’ingresso di polvere.

Nello specifico, la resistenza all’acqua sarà quella che abbiamo spiegato sopra, ovvero resisterà alla caduta di gocce d’acqua, sempre dolci, per almeno 10 minuti senza che l’interno o il funzionamento del dispositivo ne risentano.

  • IP62

Protetto contro gli schizzi d’acqua da qualsiasi direzione e ancora una volta immune alla polvere. Non dovremo preoccuparci della polvere che entra all’interno dello smartphone in qualsiasi momento. Nel caso dell’acqua, sarà un livello più alto rispetto alla protezione precedente, poiché ha un po’ più di resistenza.

  • IP63

Il terminale è resistente alla nebbia d’acqua, cioè sotto forma di spray, per almeno 5 minuti. Trascorso tale tempo, il dispositivo mobile inizierà a risentire del liquido e non sarà in grado di proteggere i componenti interni. Nel caso della cifra ‘6’, che va per prima, indica una protezione totale contro le particelle di polvere.

  • IP64

In questo caso, il nostro cellulare sarà in grado di resistere a un getto d’acqua applicato direttamente sulla sua superficie senza che l’acqua causi danni interni. In questo caso, il grado indica che il terminale può sopportare 10 litri/min e una pressione di 80-100 kN/m² per 5 min.

  • IP65

Il cellulare può resistere a un getto d’acqua più grande e per un tempo più lungo: il corpo indica che il nostro cellulare resisterà a getti d’acqua attraverso un ugello di 6,3 mm di diametro a 12,5 l/min con una pressione di 80-100 kN/m².

  • IP66

Raggiungiamo un grado di protezione più alto e nonostante sia comunque immune alla polvere come indicato dal numero 6, il telefono non va immerso in acqua: in questo grado abbiamo garantito la protezione contro l’acqua lanciata dal getto attraverso un ugello di 12,5 mm di diametro a 100l/min con una pressione di 100 kN/m².

  • IP67

A questo livello il nuovo mobile può essere considerato sommergibile, come è stato possibile verificare nei diversi test che vengono effettuati sui dispositivi con questa protezione.

Tuttavia, il grado di protezione ne garantisce la tenuta solo per 30 minuti a una profondità di un metro. Tuttavia, i diversi produttori di smartphone consigliano di non immergere i rispettivi terminali in qualsiasi momento.

  • IP68

In questo caso, il telefono può essere immerso per tutto il tempo necessario, anche se la verità è che la durata finale sarà determinata dal produttore stesso, poiché dipenderà dai test che ha eseguito da solo. La profondità alla quale può essere immerso è sempre maggiore di un metro, ma i dati esatti sono forniti ancora una volta da ogni produttore.

  • IP69

Questo grado è difficile da vedere negli smartphone convenzionali ed è solitamente riservato ai telefoni robusti per uso professionale. Il terminale può resistere a getti ad alta pressione a corto raggio, essere totalmente immerso e resistere alle alte temperature. Come tutti i gradi precedenti, è resistente alla polvere.

Che grado di IP ha il mio cellulare?

Il produttore del tuo cellulare generalmente specifica queste informazioni sulla confezione di ciascuno dei suoi diversi modelli di cellulare. Anche se non tutte le marche lo fanno. In caso contrario, dovremo approfondire il manuale dell’utente poiché alcuni produttori danno più o meno importanza ai dati.

Anche se, sul sito di ogni produttore, nella sezione dedicata specificamente al modello del tuo cellulare, dovresti anche poter vedere tutte le caratteristiche tecniche, comprese le possibili protezioni IP che ha il dispositivo Android o iOS. In definitiva, puoi sempre contattare il produttore del tuo cellulare per chiarire qualsiasi dubbio.

Torna in alto